#2700Apocrypha / 2700 Apocrypha – Recensione

Fabrizio Mancini

2700 Apocrypha è un volume sorprendente, giovane ma non per questo immaturo.

Ci troviamo di fronte a 5 storie di giovani autori, incorniciate in un’altra storia divisa in due parti di due grandi autori, il ché è un po’ il senso del progetto Apocrypha: fumettisti di grande esperienza che raccolgono il lavoro di fumettisti giovani e lo porgono al lettore.

Dopo le storie, per ciascuna di esse troviamo due pagine di sceneggiatura e degli studi, che sottolineano l’importanza del lavoro svolto da questi ragazzi che d’ora in poi dovranno dimostrare di poter continuare a crescere senza mai fermarsi.

Le tematiche scelte dagli sceneggiatori ManFont sono un chiaro riferimento di chi conosce bene questa saga. Se la conoscete anche voi, se avete letto i nostri articoli sull’ambientazione e sui personaggi saprete che i Fanti sono dei perseguitati. Apocrypha rilegge questa tematica mettendola in scena in varie situazioni, di come questi esseri sono costretti a vivere di sofferenza, quando i loro sogni vengono rubati, magari quando ancora sono nella culla e non sono ancora in grado di sperare di essere salvati, di come imprigionati cerchino salvezza senza scendere a patti, di come la loro inferiore posizione sociali li renda facili prede. L’ineluttabilità di chi porta con sé questo fardello/dono e di chi si accompagna a loro, di chi invece li incontra una volta e li ricorda per tutta la vita.

Essendo storie brevi la loro struttura è relativamente semplice, tecnicamente basate su una rivelazione finale, ma non per questo di significato altrettanto semplice. Se c’è vittoria c’è anche sofferenza, se c’è sconfitta c’è integrità, questo è il destino dei Fanti.

I disegni degli studenti del Master di Fumetto della Scuola Internazionale di Comics si fanno valere diversificandosi negli stili, ma mantenendo un certo rigore classico tipico della saga originale. Tutti estremamente capaci di raccontare la crudezza e il messaggio di queste storie.

Il progetto Apocrypha conferma la sua validità didattica e lavorativa non resta che augurare un grande in bocca al lupo a questi ragazzi, e se siete a Lucca Comics&Games non perdetevi l’incontro di presentazione che modereremo noi di GeekArea.


Comments are closed.

Caricando...