#Arrow / 5×04 – Penance

Luigi De Meo

Spazio all’angolo dei dilettanti in questa puntata di ArrowOliver è fuori città e a mettere una pezza alle malefatte di Tobias Church tocca al nuovo team Arrow. Il risultato? Diciamo che i ragazzi sono intelligenti e motivati ma potrebbero fare di più…

Nella scorsa puntata abbiamo visto come Felicity abbia confessato a Ragman di essere la responsabile dell’olocausto nucleare che ha investito la città del nostro eroe bendato, che ha deciso di prendersi una pausa dalla lotta al crimine. Ragman è uno dei protagonisti assoluti di questa puntata, con e senza costume, e se conosciamo bene gli autori di Arrow la sua tragedia personale non si è ancora chiusa.

Abbiamo detto che Oliver è fuori città. Dove? Una sciocchezza da niente: recuperare un vecchio amico facendo evadere Diggle da una prigione militare. Sarebbe forse chiedere troppo rivedere presto il caschetto di Spartan, ma sperare non costa niente. Una nostra ipotesi è che, in Penance, si delinea un’altra delle macrotrame di questa serie, con Oliver & Company impegnati a ripulire il nome di Diggle e sgominare il complotto militare di cui è il capro espiatorio.

Ci sarà da aspettare almeno un paio di puntate comunque, visto che il finale ci suggerisce che bisogna prima evitare che Wild Dog finisca con Charlie nel paradiso dei cani.

Infine, una considerazione personale: forse la parte migliore e più umana di questa stagione è cominciata oggi: il rapporto tra Thea e Quentin sta evolvendo. Ed evolvendo in meglio.

0

Comments are closed.

Caricando...