#AttaccapanniPress / Grimorio – Recensione

Redazione Geek Area

Il mondo delle streghe non è quello a cui siamo stati abituati da centinaia d’anni di storie e leggende. Non è costituito unicamente da ambientazioni cupe, oscure e maledette, ed è più vicino a noi di quanto possiamo immaginare.

Nessuno mi aveva avvisato che, leggendo Grimorio, avrei letto delle storie struggenti, dolci e divertenti che parlano d’amore universale. Non ero pronto a un simile impatto emotivo e visivo, talmente pieno di bellezza e armonia da farmi leggere i testi delle storie solo dopo aver sfogliato da cima a fondo il volume almeno due volte.

Grimorio è l’eredità di un sabba di streghe che racconta le loro vite terrene fatte di persecuzione, dannazione e cieco amore per i mortali. Perché è questo il filo conduttore di quest’antologia di storie, l’amore della magia verso l’umanità.

Immaginate di avere tra le mani una memoria spirituale di chi ha lasciato le sue impronte leggere sul mondo, prima di andar via con la consapevolezza di non tornare più. Grimorio è una filastrocca scritta da decine e decine di mani, che sussurra all’orecchio fiabe di antica bellezza.

È difficile parlare di questo volume in senso compiuto. In altri casi avrei parlato delle suggestioni delle storie, dei disegni e delle emozioni che mi ha lasciato la lettura. Farlo anche questa volta sarebbe limitante, perché Grimorio va letto a piccoli sorsi o tutto d’un fiato perché, per natura, di bellezza non siamo mai sazi.

L’intero volume è un mondo di colori sgargianti in cui streghe raccontano le loro storie in prima persona, con la dolcezza dei volumi per bambini e la sincerità delle storie destinate a un pubblico adulto. Ventisei mondi, in qualche modo tutti connessi idealmente tra loro, che nelle pagine dedicate a ognuno raccontano la magia più splendente ed appassionante.

L’intero volume (perché è impossibile parlarne senza considerare ogni sua parte) oltre ad avere un design grafico curato ed elegante, è un oggetto che alza di molto l’asticella qualitativa delle produzioni crowdfounding (antologiche e non). Ogni storia è presentata in successione armoniosa rispetto la precedente e la successiva, senza mai forzarne la lettura, nonostante l’estrema varietà del materiale presentato.

Sedetevi anche voi attorno al fuoco magico delle streghe, chiudete gli occhi e preparatevi a vivere storie di magia come mai avreste potuto immaginare. Non vi racconto altro sul volume e sulla sua genesi, passate al loro stand al Lucca Comics and Games, parlate con le editors (Ariel Vittori e Laura Guglielmo), le autrici e gli autori presenti (Ariel Vittori, Laura Guglielmo, Greta Xella, Loris De Marco, Astrid Lucchesi, Noemi De Maio, Federica Frenna, Mirko Failoni, Morena Forza, Laura Vivacqua, Martina Batelli, Isabella Mazzanti, Jade “ELK64” Mosch, Fabio Mancini, Brandon Graham, Eleonora Bruni, Monica Sangermano, Susanna Rumiz, Veronica “Veci” Carratello, Julia Sardà, Sumi, Freddie Tanto, Romina Moranelli, Silvia Vanni, Giopota, Tessa Black, Alice Girlanda) e gli autori delle copertine (Antonio De Luca/Mirko Failioni -regular-, Greta Xella/Walter Baiamonte -variant-), regalate loro il vostro tempo per farvi raccontare dalla loro passione cosa sia Grimorio.


Comments are closed.

Caricando...