#BaoPublishing/ Cash – I see a darkness

Fabrizio Mancini

Ho sempre un grosso problema con le storie biografiche, sopratutto con i film che non rendono mai veramente bene. Ma con un fumetto le cose cambiano. Cash è la storia meravigliosa di un uomo che ha inseguito la musica in ogni istante della sua vita.

Non commettete l’errore di pensare che siccome conoscete solo “Ring of Fire” di Johnny Cash non dovreste leggere la sua storia. Questo fumetto è davvero bello, mostra il musicista nel modo più umano che c’è. Un uomo intrinso di sogni, dilaniato da una dipendenza dalle droghe e dalla musica.

Il disegno è potente, deciso, dinamico, rispecchia la storia. Reinhard Kleistha preso dei momenti importanti della vita di Cash e li ha narrati alla perfezione, marcandone la poesia e la fragilità. Perché come molti artisti John era estremamente sensibile al mondo che lo circondava e spesso questo lo sopraffaceva.
Il racconto parte da quando John era piccolo e viveva con la sua famiglia nell’Arkansas. Dal primo approccio con la musica alla radio, la scoperta della chitarra e la partenza per inseguire i suoi sogni. Si passa per i suoi inizi, gli incontri, il successo, ma tutto verte su un evento: il concerto nella prigione di Folsom e il sogno di uno dei carcerati di poter vedere il suo idolo. Basta, non vi dico altro perché è raccontato in maniera così delicata che dovete assolutamente provarlo.

Johnny Cash non era solo un musicista, era un narratore, un vero cantastorie. Vite di reietti, momenti di sofferenza, il tutto sempre molto americano, ma di grande significato universale. Alcune di queste canzoni Reinhard Kleist le trasforma in brevi racconti che usa elegantemente come intermezzi.

Tra le scene più belle c’è il momento della riabilitazione, quando il Johnny drogato soffre le pene dell’inferno per l’astinenza: Kleist ci regala una sequenza magistrale. Certo non posso dire per esperienza personale che sia quella la sensazione, ma è così che la immagino. Non so nemmeno quanto sia storia vera e quanto sia ben romanzato, ma di sicuro mi ha fatto riaccendere la curiosità per un musicista che avevo sempre trattato un po’ superficialmente.

Quindi il mio consiglio è: comprate questo fumetto, mettete nella vostra playlist i primi album di Cash e fatevi cullare da questa storia deliziosa ed emozionante.

Cash – I see a darkness è edito da Bao Publishing al prezzo di 19 €.


Comments are closed.