#BaoPublishing / Escapo – Recensione

Francesco Sinisi

Solo alla morte, dicono, non c’è rimedio. Nel mondo c’è chi afferma di averla vinta per sempre, e chi invece la venera. Invincibile o meno, qualcuno le fugge inorridito, qualcuno addirittura la sfida. Come Escapo, che riesce ad oscurarne la luce, a sbeffeggiarla, a farsi rincorrere senza successo. Ma faccia a faccia con l’oscura Signora anche lui trema, inorridito.

Vic, così si chiama Escapo quando non è in scena, è un artista circense di successo. Un escapista, amato dalla folla ma non da Aerobella, equilibrista nello stesso circo, che egli ama profondamente. Ed è proprio questo amore non corrisposto che lo cambia, che lo rende umano, fallibile, impaurito di fronte alla sola possibilità di perdere la vita, lui che solo sapeva affrontare la morte.

L’opera che consacrò Paul Pope, già pubblicata in bianco e nero nel 1995 dalla sua Horse Press, a marzo è stata egregiamente riedita dalla Bao Publishing in una nuova pregiata edizione a colori (espressamente ispirati al Picasso del periodo blu), arricchita di un impressionante apparato di contenuti extra, firmati da nomi importanti. Il grande formato (cartonato con sovraccoperta) esalta la dinamicità del personaggio, le mirabolanti acrobazie, lasciando riecheggiare le urla del presentatore che fanno quasi da voce narrante dell’opera. Onora l’incredibile capacità dell’artista di concentrarsi sui particolari e, improvvisamente, volare sugli ambienti, dalla pista alla cavea, fin su, oltre il tendone del circo.

Escapo è una metafora della vita di ogni uomo che deve sfuggire alla morte tra mille difficoltà, affilate come le lame delle macchine mortali nelle quali Vic si tuffa. L’umanità che si attacca all’amore per avere la forza di sopravvivere: la storia di un novello Houdini, il perfetto affresco espressionista del circo. Un volo tutt’altro che pindarico tra le facce guaste di tristi pagliacci truccati, seduti a fumare nelle notti stanche e pesanti tra le roulotte. Questa storia è un’aria perennemente in equilibrio tra il sogno e l’incubo con il fascino kitsch dell’ambientazione circense, il sogno di grandiose esibizioni e la vita vagabonda nella testa di ogni bambino.

  • Autori: Paul Pope
  • Genere: Arte della fuga dalla realtà
  • Pagine: 160
  • ISBN: 978-88-6543-481-9
  • Formato e rilegatura: Cartonato 21 x 29
  • Data di pubblicazione: 31/03/16
  • Stato: Disponibile
€ 19.00

Comments are closed.