#BAOPublishing / Il Suono Del Mondo A Memoria di Giacomo Bevilacqua – Recensione

Redazione Geek Area

Siete a letto e le prime luci dell’alba iniziano a farsi strada attraverso le persiane. Non avete ancora aperto gli occhi, ma riuscite a percepire quella luce calda sul viso e, muovendovi lentamente, aprite gli occhi.

Il Suono Del Mondo A Memoria è il sorriso sul volto del pittore che disegna un quadro mille volte, prima di trovare la tonalità giusta. È quell’immagine di bellezza così potente che, solo a guardarla, ti smuove ricordi ed emozioni che avevi rimosso. È la voce fuori campo che si propaga da dentro di te, e ti accompagna passo dopo passo in giro per il mondo.

Siamo a New York, la città in costante trasformazione, dove tutto è possibile. Una simile metropoli, che favorisce spontaneamente ogni tipo di interazione, diventa per Sam (fotografo e giornalista) un banco di prova: vivere due mesisenza parlare con nessuno e raccontare questa esperienza in un articolo di giornale. Il protagonista della storia, Sam, suddivide la sua esperienza (e in generale la sua vita) in numeri e regole per renderla misurabile, tenendo sotto controllo ciò che succede. La sua vita a New York non sarà facile e, ad un certo punto del suo soggiorno, la sua quotidianità fatta di routine prenderà una piega inattesa.

Giacomo Bevilacqua dipinge un quadro lungo centonovantadue pagine, raccontando una storia per immagini ricca di dettaglie narrazione visiva, come raramente se ne vedono in giro. La storia viene raccontata con naturalezza, senza forzare la mano, creando immagini mentali estremamente suggestive, che regalano altre sfumature ai disegni.

All’inizio della storia, rivolgendosi al lettore, il protagonista pone una domanda:

Qual è il vostro primo ricordo?

Questa frase catapulta chi legge in un mondo di suggestioni e flussi di coscienza, che lo porterà a passeggiare per le pagine del libro come fossero vere strade della città. New York è rappresentata con una poesia e dei toni che fanno venir voglia di fare un biglietto di sola andata e perdersi in quei luoghi così immensi eppure così familiari. Questo fumetto è un atto d’amore nei confronti di una città, di un’esperienza e della vita stessa. Bevilacqua porta New York in fondo al cuore di ogni lettore, in silenzio, con una delicatezza disarmante, trattando con i guanti bianchi ogni emozione, dalla più lucente a quella più cupa.

Il mio primo ricordo è qualcosa che riaffiora nella mia mente in poche occasioni. In questo caso è tornato a farmi visita non perché mi sia stata posta una domanda diretta a riguardo, piuttosto perché la sensibilità con cui è stato affrontato il tema dell’individuo e della sua esistenza in mezzo agli altri, in qualcosa di molto più grande di lui, mi ha riportato indietro di vent’annio forse più.

Edito da Bao Publishing, Il Suono Del Mondo A Memoria di Giacomo Bevilacqua sarà disponibile dal 15 settembre qui. Il giorno stesso, l’autore inizierà il tour di presentazione del libro, partendo da Roma.

Autori: Giacomo Bevilacqua

  • Genere: La vita è quello che ti succede mentre sei impegnato a fare altri programmi
  • Pagine: 192
  • ISBN: 978-88-6543-717-9
  • Formato e rilegatura: Cartonato 19 x 26
  • Data di pubblicazione: 15/09/16
  • Stato: Disponibile

Comments are closed.

Caricando...