#BaoPublishing / Patience, la fantascienza intima di Daniel Clowes

Flavia Bazzano

Pubbicata da Bao Publishing l’ultima fatica di Daniel Clowes. Consacrato da capolavori come Eightball, il guru del fumetto statunitense torna dopo un silenzio di sei anni condensando il proprio immaginario in un’opera potente ed evocativa: Patience.

Il graphic novel si apre con una data, il 2012, che come quella dei Rush si proietta maestosa in un universo sconfinato. Queste quattro cifre gialle, però, sono racchiuse in un cosmo in miniatura; una cellula, anzi, la cellula che darà origine a una nuova vita. In un certo senso questo corpo infinitamente piccolo vale come tutto il mondo per Jack, marito devoto e futuro padre. Tutto gira attorno a lei, Patience. Chi è Patience? Il fragile fiore, la donna minuta e sommessamente agitata che nelle prime pagine sembra allontanare il proprio passato per poi invocare Dio come in una litania, in cerca di serenità per se stessa e per il compagno. All’improvviso, l’idillio viene brutalmente infranto e con esso la delicata trama della realtà. La narrazione realista sfocia nel surrealismo. La decisione è una sola per Jack: vagare nel tempo e nello spazio nel tentativo di cambiare il corso degli eventi e ritrovare il suo grande amore.

Patience, pur rientrando a pieno titolo nel filone fantascientifico, è una storia di insoddisfazione e di silenzi. I grigi drammi quotidiani della giovane donna si oppongono alla frenesia caleidoscopica e allucinogena di un Jack non più giovane in un contrasto tanto manifesto quanto coinvolgente. Procedendo nella lettura, infatti, si ha l’impressione di rivivere il viaggio temporale sulla propria pelle: le tinte psichedeliche abbagliano gli occhi del lettore che, subito dopo, si ritrova catapultato senza punti di riferimento in una realtà opaca e straniante, ma non per questo meno cruda e violenta. Jack da individuo anonimo, ultimo ingranaggio nella catena sociale, diventa un supereroe con una missione, un freddo detective uscito da un noir d’altri tempi le cui riflessioni sono affidate alle numerose didascalie che costellano le pagine. Nonostante i salti da un’epoca all’altra la linearità della trama è rispettata avvicinandosi a una narrazione quasi romanzesca.

Le atmosfere e le tinte ricordano l’altrettanto celebre Neil Gaiman e il suo Sandman; risalendo fino alla fine degli anni cinquanta, poi, troviamo un altro vagabondo solitario ne L’Eternauta, frutto della penna oracolare di Héctor Oesterheld. Clowes però si spinge oltre e conferma la sua posizione nel pantheon dei fumettisti americani presentandoci una nuova fantascienza, intima e dolorosa in cui il tempo non è un cerchio piatto, è a forma di cuore.

Tanto di cappello a Bao che ha riprodotto fedelmente (fin nella scelta della carta) la veste grafica dell’edizione americana, per i tipi di Fantagraphics Books, presentando al pubblico italiano un’opera preziosa dalla copertina al contenuto.

È possibile acquistare Patience o sfogliare le prime pagine nella sezione shop del sito della casa editrice.

  • Autori: Daniel Clowes
  • Genere: Il tempo non è un cerchio piatto, è a forma di cuore
  • Pagine: 180
  • ISBN: 978-88-6543-612-7
  • Formato e rilegatura: Cartonato 19 x 25
  • Data di pubblicazione: 24/03/16
  • Stato: Disponibile
€ 25.00

 


Comments are closed.

Caricando...