#BatmanDarkKnight / Batman: Dark Knight III The Master Race #1

Daniele D'urso

orre, corre, è Batman…  ci piace Batman, ci piace com’è!

Così recitava un jingle degli anni ’90 impresso nella mente di grandi e piccini, e proprio come quel simpatico e accattivante motivetto esistono capolavori che si fa fatica a dimenticare.

Uno di questi è sicuramente Il Ritorno del Cavaliere Oscuro di Frank Miller, con molta probabilità il più grande lavoro di un maestro senza tempo.

Quando un fenomeno di tale portata  torna mettere le mani sul personaggio con cui ha riscritto la storia del fumetto, hai necessariamente paura. Paura che non possa farcela, che tutto quello di grandioso che è stato fatto fino a quel punto sia assolutamente impareggiabile ed irraggiungibile.

Per diversi motivi Batman: The Dark Knight III – Master Race è anche questo, fare i conti con il passato. Terzo capitolo della leggendaria saga iniziata nel lontano 1986 e proseguita nel 2001, con Il Cavaliere Oscuro Colpisce Ancora, ci riporta indietro nel tempo, lì dove la storia si mischia con il mito.

Dopo una lunga attesa e qualche piccolo problema di gestazione, Master Race sarà disponibile anche in Italia dalla prima settimana di maggio con il primo spillato (che abbiamo letto per voi (ma anche per noi, tranquilli-).

L’arco narrativo si divide in due parti: la principale (trentadue pagine) si svolge durante il ritorno di Batman a Gotham dopo ben tre anni di assenza, quello che a tutti gli effetti è divenuto un vero e proprio clichè della saga. Quest’escamotage, utilizzata anche nelle storie precedenti, è abbastanza ripetitiva senza che la storia possa risentirne. Riesce a mantenersi accattivante e al passo con i tempi, affiancando i media classici che da sempre hanno caratterizzato questo ciclo a quelli moderni, crea una perfetta contrapposizione tra passato e futuro.

La seconda storia, più piccola, della durata di 16 pagine è targata Dark Knight Universe. Presenta una richiesta molto insolita di Lara, attuale Supergirl e figlia Superman e Wonder Woman, al dottor Ray Palmer alias Atom (protagonista dell’albo) che speriamo di rivedere, considerata l’assoluta qualità della sua breve comparsa. La ragazza è di ritorno dalla fortezza della solitudine con un’ampolla contenente la minuscola città di Kandor, cosa mai vorrà dal ”piccolo” eroe?

Per quanto riguarda questo primo numero la storyline regge l’impatto con il passato senza subirne troppo il peso. È ancora troppo presto per dare un giudizio complessivo, considerando che alla guida Frank Miller non è solo ma è affiancato da un altro maestro come Brian Azzarello le aspettative sono molto alte.

Lo stesso non si può certo dire dal disegno di Andy Kubert che ci ha fortemente colpito in negativo durante la storia principale, scorrendo avanti e indietro per l’albo ci siamo accorti che l’araldo di Grant Morrison semnra non essere lui. Dopo diverse riletture, quel tratto cosi strano risulta un particolare accorgimento, volutamente forzato, per assomigliare il più possibile al tratto di Miller delle opere precedenti. Totalmente opposta è l’enfasi creata dal ritorno al disegno del creatore della saga. Miller torna (nella seconda storia) sulla cresta dell’onda, vista la sterile e meschina polemica che vociferava l’incapacità del grande fumettista di non esser più in grado di disegnare a seguito di una presunta malattia. Invece, come il suo Batman, Frank è stato ancora una volta in grado di sorprenderci, di tornare sotto le luci della ribalta quando probabilmente lo avevamo tutti dimenticato.

Non è assolutamente facile dare un giudizio complessivo a Batman: Dark Knight III – The Master Race #1. In parte il nostro giudizio è compromesso per il ritorno di una saga leggendaria, d’altra parte ci accorgiamo che è troppo presto per decantare trionfalismi e sentimentalismi anche se fidatevi ci piacerebbe molto.

Dalla prossima settimana potete trovare in fumetteria il primo spillato di otto della serie al prezzo di € 3,95, oppure aspettare qualche ulteriore settimana per l’edizione brossurata che conterrà i primi due numeri al prezzo di €9,95. Non fateveli scappare!

E come diceva quella famosa canzone ancora una volta.. Corre, Corre è Batman….. ci piace Batman ci piace com’è!


Comments are closed.

Caricando...