#Coconino / FUN e more FUN di Paolo Bacilieri

Mirko Tommasino

Quadrati bianchi e neri, ricorrenti all’infinito. Quadratura delle vignette, quadratura della posizione dei personaggi e dei loro pensieri, quadratura della storia. FUN e moreFUN di Paolo Bacilieri ed editi da Coconino Press (Fandango Editore), sono due fumetti estremamente particolari, di cui è difficile parlare in maniera canonica.

Vengono presentati entrambi dal sito ufficiale della casa editrice così (rispettivamente FUN e moreFUN):

Cent’anni fa nasceva il cruciverba. Un brillante graphic novel ne racconta la storia e il successo: enigmi ed enigmisti celebri, ironia e rocambolesche vicende, dalla New York di inizio ‘900 alla Milano di oggi

Così nacque la Settimana Enigmistica: la conclusione della brillante e divertente saga che racconta a fumetti storie e segreti del cruciverba, uno dei passatempi più popolari al mondo.

FUN e moreFUN sono due prodotti (o meglio, due parti dello stesso prodotto, a mio parere) estremeamente peculiari. Entrambi hanno un forte impatto grafico: la gabbia che siamo abituati a vedere su altri fumetti viene completamente scomposta, in favore di una composizione legata alla reiterazione del quadrato (magico?), con sovrapposizione di storia e immagini di cruciverba. I disegni sono estremamente ricchi di dettagli e le tavole (tendenzialmente monocromatiche) vengono colorate di rosso, blu e verde durante momenti particolari della storia (sovrapponendo le varie tonalità con l’aggiunta del giallo solo in un momento particolare di moreFUN).

La storia è interessante, per appassionati di criciverba/settimana enigmistica e non. Le vicende narrate vengono intrecciate a un’indagine che vede coinvolta una figura ricorrente nei lavori di Bacilieri, Zeno Porno, affiancato da un altro personaggio (che ricorda molto il nostrano Umberto Eco) Pippo Quester. Viaggerano insieme oltre i confini del fumetto tradizionale, della storia e vicende (personali e non) dei protagonisti. A fare da corona alla narrazione ci sono delle location restituiteci dall’autore in maniera straordinaria: New York di inizio ‘900, Parigi degli anni ’70, l’Italia degli anni ’30 e ’80, la Milano odierna. Mi preme parlare di questo aspetto, perché le architetture rappresentate da Bacilieri varrebbero, anche da sole, la lettura di questi volumi. Altri personaggi si avvicenderanno nei due volumi: Mafalda (molto particolare, sempre al seguito dei protagonisti), Giorgio Sisinie Piero Bartezzaghi (rispettivamente fondatore e principe della Settimana Enigmistica), Arthur Wynne (inventore del cruciverba) e Margaret Farrar (che diventerà nota ai più come Signora Cruciverba).

Non sono due fumetti facili, perché presentano tavole estremamente piene di contenuti che richiedono più di una lettura per essere apprezzati a pieno, ma questo non toglie nulla alla loro bellezza, anzi.

La dicotomia del cruciverba la riconosciamo ogni giorno nella vita cittadina, mischiata con la varietà di contenuto che possiamo trovare nella Settimana Enigmistica. Una bella raffigurazione della nostra società, con qualche gustosa nota storica su come, ancora oggi, possiamo divertirci con cruciverba e Settimana Enigmistica.

FUN e moreFUN di Paolo Bacilieri, sono disponibili sul sito web della Coconino Press.


Comments are closed.