Comics

L’epilogo di una minaccia è un aspetto delicato da trattare in fase di scrittura. Tornare allo status quo dopo aver rischiato di perderlo per sempre rischia di essere una manovra artefatta, condita da dialoghi poco credibili e messaggi politically correct decisamente forzati. Le macchine estinzione, storia principale di Justice League: Rinascita (edito in Italia da Rw Edizioni/Lion Comics), vede il suo epilogo, cadendo in parte nel tranello del superuomo americano.

La squadra che incarna la giustizia sulla terra è guidata idealmente dalla speranza di distruggere un nemico che appare invincibile, che richiede uno sforzo di gruppo da parte dei supereroi più potenti del mondo. L’epilogo arriva, il mondo è (naturalmente) di nuovo al sicuro e gli autori della storia ammiccano al pubblico inserendo degli elementi tipicamente americani nelle tavole conclusive (appuntamento tra supereroi, partita a football, volti di minoranze tra quelli salvati, ecc…) andando ad incrinare un po’ la qualità della lettura nella fase finale. 

Il tempo di guerra si chiude, portando il mondo in un nuovo ordinario tempo di pace. Purtroppo, però, con i supereroi non è mai così semplice. Non avere più un nemico comune elimina il collante dal gruppo, e nella prima parte di Stato di Paura osserviamo il progressivo scollamento tra gli individui della League.

Nell’ultima parte dell’albo, invece, torniamo ad analizzare le nuove origini di Cyborg e il suo risveglio. Ne L’imitazione della vita (parte uno) prosegue il clima introduttivo visto nel precedente capitolo, (ri)portando l’eroe all’interno della sua realtà, in attesa degli ormai prossimi sviluppi della storia. 

Proprio ieri vi proponevano alcune previews del centocinquantesimo numero di Venom che, come dicevamo, sarà celebrato da moltissimi autori che hanno contribuito a creare sia il numero che le numerose variant. Ora anche le due variant cover mancanti sono state mostrate, quelle di Clayton Crain e Skottie Young.

Entrambe le cover son molto essenziali e mostrano perfettamente tutto lo stile dei diversi artisti: da una parte possiamo trovare un Venom aggressivo e molto longilineo dall'altra la "classica" versione baby e umoristica, intenta a sgranocchiare un lecca lecca al gusto Spider-Man.

In calce vi lasciamo entrambe le copertine:

VENOM 150 Crain Variant

VENOM150YOUNGVAR

Aric di Dacia è tornato ma sembra che la guerra lo stia attendendo, più imminente di quanto si possa pensare. Continua il nuovo percorso di X-O Manowar, ora gestito da due degli autori di punta di casa Valiant, ovvero Matt Kindt e Tomás Giorello

Il terzo numero esordirà a breve negli States e alcune previews sono state rilasciate per l'occasione. In calce vi lasciamo, quindi, le cover di Lewis Larosa e Kenneth Rocafort insieme alle meravigliose tavole di Giorello, che dimostra un livello davvero eccelso sia nel tratto che nell'impostazione del lavoro.

XO2017 003 COVER A LAROSA

XO2017 003 COVER B ROCAFORT

XO2017 003 001

XO2017 003 002

XO2017 003 003

XO2017 003 004

XO2017 003 005

La miniserie su Jean Grey che la Marvel aveva annunciato (insieme alle sucessive che si sono poi aggiunte sull'Uomo Ghiaccio, Weapon X e Generation X, ovviamente legate all'evento ResurrXion) sta per esordire negli Stati Uniti ed online.

La Casa delle Idee ha quindi rilasciato una nuova anteprima del numero, insieme ad un'ulteriore sinossi che approfondisce ciò che vedremo in questa nuova minisierie interamente dedicata alla giovane versione della fu Marvel Girl.

Ecco la sinossi:

Quando una giovane Jean Grey viaggiò nel tempo e arrivò nel presente venne a conoscenza del terribile destino che colpì la sua versione futura: posseduta da un'entità cosmica conosciuta come la Fenice. Jean venne intrappolata in un infinito circolo di vita e morte. Determinata a fugare la ripetizione di questi, la giovane Jean si sta preparando a riscrivere il proprio destino, ma un'inaspettata visione premonitrice le annuncia l'arrivo della Fenice.

Vi ricordiamo che la serie vedrà Dennis Hopeless ai testi e Victor Ibanez ai disegni. Di seguito vi lasciamo le cover e le tavole mostrate:

Jean Grey 1 a

Jean Grey 1 b

Jean Grey 1 c

Jean Grey 1 d

Jean Grey 1 e

Jean Grey 1 f

Jean Grey 1 g

Jean Grey 1 2

Jean Grey 1 3

Jean Grey 1 4

Jean Grey 1 5

 

 

I centocinquanta numeri si avvicinano per il simbionte più noto di casa Marvel e le celebrazioni non potevano ovviamente mancare. Come vi avevamo già detto avremo modo di vedere la riunione con un volto più che noto, nientemeno che Eddie Brock, pronto, a quanto sembra, a dar nuovamente vita a questa folle unione.

Il numero vedrà all'opera una kermesse di autori, quali Robbie Thompson, Mike Costa, David Micheline, Tradd Moore e Gerardo Sandoval. Inoltre diverse variant cover sono state realizzate per l'occasione da grandi nomi quali Gabriele Dell'Otto, Adam Kubert, Skottie Young, Clayton Crain e James Stokoe, tra cui spicca un meraviglioso remake di una tavola classica realizzata da Mark Bagley.

Il numero sarà disponibile in America ed online a partire dal 24 maggio e nel frattempo vi lasciamo un assaggio del numero con alcune variant e tavole mostrate:

venom 1

venom 2

venom 3

venom 4

Venom 150 Preview 1

Venom 150 Preview 2

Venom 150 Preview 3

Venom 150 Preview 4

Venom 150 Preview 5

 

Uuuuuuuurka! Tutti pronti per il grande ritorno del manga che ha dettato la nostra infanzia, fanciullezza, adolescenza... e vecchiaia probabilmente? 

Molto tempo è trascorso dalla grandiosa battaglia tra Goku e Majin Bu, e ora una nuova minaccia incombe sul mondo ignaro... finalmente arriva in Italia una delle serie più attese degli ultimi tempi: dopo l'annuncio a Lucca Comics & Games 2016, il primo volume di DRAGON BALL SUPER, scritto dal grande Akira Toriyama e firmato da Toyotaro, sarà disponibile in edicola, fumetteria, libreria e Amazon a partire dal 26 Aprile 2017

Comincia un DRAGON BALL completamente nuovo, che riprende le avventure dei Sayan esattamente da dove si erano interrotte: ma questa volta il nemico arriva dal "Sesto Universo"... Sono passati ormai cinque anni dalla sconfitta di Majin Bu, e sulla Terra è tornata la pace. Quando però il dio della distruzione Beerus si risveglia, si mette alla ricerca del misterioso "Super Saiyan God" che ha visto in sogno...

Dal 26 Aprile DRAGON BALL SUPER n.1 sarà disponibile in edicola, fumetteria, libreria e Amazon! 

Toyotaro, fumettista giapponese, debutta ufficialmente nel 2015 realizzando l'adattamento a fumetti del film DRAGON BALL Z: LA RESURREZIONE DI "F", serializzato sulla rivista V Jump da Aprile a Giugno. In seguito viene scelto come disegnatore di DRAGON BALL SUPER, serializzato sempre su V Jump da Agosto 2015, e tutt'ora in corso. 

Il nuovo capitolo della saga dei Saiyan ha destato entusiasmo nell'intero mondo del manga e non solo: l'anime, trasmesso su Italia 1, ha registrato ascolti record, suscitando un interesse crossmediale a 360° e coinvolgendo i settori più disparati, dal food all'abbigliamento. 

Ricordiamo a tutti che Toyotaro, autore della serie, sarà ospite di Edizioni Star Comics al Napoli Comicon 2017 (28 Aprile - 1 Maggio), con ben 3 sessioni di autografi: consulta il regolamento ufficiale per la partecipazione! 

Non hai ancora letto DRAGON BALL SUPER n.1? Sfoglia online le prime pagine del fumetto a questo link

Viz dbs vol1 cover iloveimg resized

DRAGON BALL SUPER n.1

Akira Toriyama, Toyotaro

11,5x17,5, B, b/n, pp. 192, cover con alette, 4, 50 euro

Data di uscita: 26/04/2017, in edicola, fumetteria, libreria e Amazon

ISBN 9788822604330

Quando sapete che Gigi Simeoni realizzerà come unico autore un volume di Dylan Dog, potete stare certi che incontrerete una storia ben fatta e molto classica, a partire dal disegno. 
Il tratto di Simeoni è relativamente semplice, senza fronzoli più o meno utili, senza troppe inquadrature che si sforzano di essere diverse e imponenti. A Simeoni non servono per ottenere il risultato, perché il suo controllo è concentrato in modo che tutto serva la narrazione.
Con la mano tiene saldo il pennello e la testa pensa alla storia. Difatti ci si trova di fronte ad un lavoro decisamente coeso e saldo, con i disegni che servono la storia in maniera impeccabile, sia nella disposizione della gabbia, sia nei soggetti disegnati.
Il ritmo è sempre alto, si parte alla grande con morti inspiegabili, una strana presenza e degli aguzzini storicamente malvagi, e questo solo nelle prime 13 tavole!
Successivamente Dylan inizierà le sue indagini, incrociandosi con quelle di Rania che, ancora una volta, risulta molto centrale nelle storie di Dylan.
Tutto ruota intorno al titolo del volume ovviamente, Il passo dell’angelo. Un movimento di danza che rappresenta grande forza e disciplina, ma che nasconde una lunga e pericolosa storia.
Perché sembra una storia classica? Perché la sua lettura che Simeoni produce è molto cinematografica, come quella di Scalvi. L’autore cerca spesso di dare molto movimento e far valere le immagini come pura narrazione, valutando per bene il peso che ogni immagine può avere e significare. Intere sequenze senza mai o quasi mai una parola o un pensiero, per il semplice fatto che non servono. Cinematografica" non è e non deve essere un insulto o un modo di sminuire il fumetto, ma un modo di contaminare un linguaggio visivo con gli elementi di un altro.
Classica anche per il tipo di “mostro” presente nel volume. Pericoloso e inquietante, ma con una sola pecca, forse la sua motivazione non è così universalmente temibile, ma questo non lo rende un nemico da sottovalutare, tantomento un volume da ingnorare.
Dylan Dog 368 uscirà da domani in edicola. 

War is over” cantava John Lennon nell’ormai lontano 1972, nella celebre canzone che, oltre a celebrare il Natale, era una protesta contro la guerra in Vietnam. 

Ebbene si: la Guerra Viltrumita è finita. In una maniera totalmente inaspettata, in pieno stile Robert Kirkman che pesca un altro coniglio dal suo cilindro per la serie di Invincible. Come abbiamo visto nello scorso numero (QUI la nostra recensione) lo scontro cruento ha portato diverse ferite  e una grossa incognita: dove sono diretti i viltrumiti? Il primo pensiero di Mark è stato la Terra e il nostro eroe mostrava tutta la sua preoccupazione per quello che è il pianeta dove è cresciuto. 

Tornando al nuovo numero della serie, il “team Invincible”, composto dall'omonimo, Omni-Man e Tech Jacket, si dirige verso la Terra a tutta velocità. All’arrivo sul nostro pianeta Mark si troverà davanti ad una scelta difficile degna dei migliori eroi, davanti a delle verità da affrontare e di fronte ad una responsabilità grande quanto l’intera Terra. Un numero da leggere tutto d’un fiato, sorprese, suspense e tante domande si pongono gli eroi che sono le stesse che verranno in mente ad un lettore durante la lettura di quest’albo.

Qual è la scelta giusta da prendere in un momento del genere? Quali sono le conseguenze da affrontare?

L’eroe è colui che nel bene o nel male, riesce (o almeno ci prova) a fare la scelta giusta ed è quella che Invincible proverà a fare.

Come di consueto, Kirkman sorprende e spiazza tutti con i suoi colpi di scena in pieno stile The Walking Dead, Ryan Ottley conferma di saper rendere reale ogni situazione e ogni tavola attraverso i suoi disegni. Si conclude, quindi, la tanto attesa guerra Viltrumita che non vi deluderà per nessun motivo. In appendice troviamo la terza storia di Tech Jacket alle prese con prima il suo arresto e dopo con la sua prima battaglia, con un ragazzo catapultato dalla terra a “eroe” nello spazio. Un numero assolutamente da non perdere.

Invincible lo trovate in edicola e in fumetteria ogni mese edito da Saldapress, al prezzo di 3,90 euro.

Invincible edicola 40 CON grafica

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.