#DCComics / Sean Murphy pubblica la prima scena “hot” tra Joker e Harley Quinn

Sean Gordon Murphy, autore e disegnatore della miniserie Batman: White Knight, ha pubblicato sul suo account Instagram una tavola, in anteprima assoluta, di un prossimo numero della serie con un’inedita scena intima tra Joker (che qui si chiama Jack Napier, come nel primo film di Tim Burton) e Harley Quinn.

Come specifica l’autore nella descrizione dell’immagine, le nudità dei protagonisti saranno coperte, nel fumetto, dai balloons, per cui quella condivisa da Murphy costituisce una vera e propria chicca.
La censura viene imposta dalla casa editrice, ma Murphy dichiara di voler spingere per ottenere un rating per adulti. Ha, insomma, intenzioni serie.

Nella scena si vede un Joker malinconico, lontano dall’istrionismo e dall’esuberanza che di solito lo caratterizzano. Il rapporto con Harley non è all’insegna di lui che domina, anzi, al contrario, sembra un uomo reduce da una performance deludente e che ha bisogno di essere consolato.
Quindi appare un anello che Harley infila al dito di Joker, mostrando come il rapporto di forza tra i due non sia quello canonico ma sia qui invertito.
La mano sembrerebbe essere quella sbagliata, la destra. In realtà, specifica l’autore, nel fumetto la tavola sarà “flippata”, cioè invertita specularmente.

Batman: White Knight, colors by Matt Hollingsworth. I was really excited by this page: to show Harley and Jack (Joker) on a date. I imagine it’s the romantic evening she always wanted. I feel like the trick to making Harley work is always making her powerful. Here’s my thinking in each panel: 1: The dress is key–it’s elegant but not too showy. Her stance is empowered. She’s making the move on Jack, not the other way around. Also, his eyes are completely covered–clearly she’s in charge here. 2: While dancing, the camera makes it seem as if she’s above him–again empowering her. Jack’s eyes are revealed–he’s opening up to her. 3: A playful scene eating sushi. She’s tossing food at him, playing with him. 4: She’s sexy playing pool, but her arms and back are very strong–someone you wouldn’t want to mess with. There’s also a woman in the back who’s completely relaxed–this is a bar where women feel comfortable. Jack is admiring Harley in the background, but it’s fun and light hearted. 5: Harley hooking Jack’s leg under the table. She’s literally hooking him in. 6: Hooking him in for the last panel–making out on the bar after hours. Jack’s more dominant here, but it works because of the context–she controlled him in every panel in order to get here.

Un post condiviso da sean murphy (@seangordonmurphy) in data:

Anche nell’altra tavola condivisa da Murphy, l’autore sottolinea come sia Harley, in abito rosso e protagonsita assoluta della scena, a prendere l’iniziativa e a muoversi verso il partner, che rimane statico, quasi passivo. Nell’ultima vignetta l’uomo sembra prendere l’iniziativa, ma solo dopo essere stato ampiamente stimolato dalla compagna.

Quel che pare emergere da queste tavole è una relazione ridefinita, quasi normalizzata e persino sovvertita negli equilibri. L’amore tenero di Harley per Joker qui pare canalizzato e bonificato dagli elementi di follia consueti. Ma nel Joker c’è qualcosa che non convince nemmeno Batman.

Quello con Harley Quinn non è il solo rapporto rivoluzionato. In Batman: The White Knight, infatti, Joker è uscito da un percorso di rieducazione e ora è una persona normale, priva di trucco, che si batte per le classi disagiate di Gotham. Batman, d’altra parte, esordisce nella serie da dietro le sbarre.

Un vero e proprio Batman in negativo, pertanto; un Elseworld in cui il Cavaliere Oscuro diventa Cavaliere Bianco e tutti i ruoli paiono invertiti.

La miniserie, in otto numeri (inizialmente ne erano previsti sette), ha esordito lo scorso ottobre e il prossimo 12 dicembre uscirà  il terzo numero.


Comments are closed.

Caricando...