#DCcomicsRebirth / The Flash Rebirth #1: Al Centro dell’Universo

Daniele D'urso

Il fatidico giorno è arrivato, finalmente Flash ha esordito sull’attesissima testata Rebirth, non ha deluso le aspettative.

Il duo formato da Joshua Williamson (storia) e il nostro Carmine Di Giandomenico (disegni) è ben assortito e completo, un mix letale di esperienza e voglia di stupire.

L’albo attraverso un rapido ma doveroso lasso di tempo ripercorre la storia delle origini del Corridore Scarlatto con un interessante espediente e ci porta alla conquista della nuova ‘rinascita’ vignetta dopo vignetta.

La storia di Flash riprende da DC Universe Rebirth #1 con la stessa identica, ma diametralmente opposta, scena che ci era già stata presentata precedentemente, questa volta non più solamente attraverso gli occhi di Wally West (Kid Flash), ma bensì anche attraverso quello di Barry Allen. Il rapporto tra i due velocisti prende piede e compone l’albo risultando gradevole e sincero. I disegni di Di Giandomenico enfatizzano incredibilmente questi momenti di toccante Reunion familiare. La speranza di Barry si contrappone alla rassegnazione di Wally e il tutto viene messo in ballo attraverso la consapevolezza che il destino dell’universo potrebbe esser finito nelle mani sbagliate.

Mantenendo le altissime premesse di partenza Flash è certamente una delle testate principe su cui puntare per il rilancio editoriale post DC Universe Rebirth #1 , un prodottto di certo superiore alla media che si contraddistingue per l’incredibile perizia con cui nessun particolare è lasciato al caso.

I disegni di Carmine Di Giandomenico oltre ad essere di eccezionale fattura, hanno la fenomenale capacità ci riportarci indietro nel tempo come se il leggendario Carmine Infantino, icona della Silver Age, fosse ancora qui e i suoi tributi nascosti (ma neanche troppo) all’interno dell’albo ne fanno apprezzare ancor di più lo splendido lavoro.


Comments are closed.