#DCsLegendsofTomorrow / 01×12 Camelot/3000

Daniele D'urso

Esistono storie che non esistono

Breve e criptica citazione che potrebbe rendere giustizia al più recente episodio di Legends of TomorrowCamelot/3000, dodicesimo di questa seconda e travagliata stagione. Il titolo celebra una delle opere nel pantheon della DC Comics, quel Camelot 3000 ideato da Mike W. Barr e disegnato da Brian Bolland tra il 1982 e il 1985. Segna un netto distacco con la politica precedente dello show, personalmente lo considero l’episodio più esaltante della serie scritto fino ad ora.

Un mix tra scienza futuristica (anche se parzialmente accennata) e leggenda che crea le basi per una storia dalle forti tinte epiche. Camelot/3000 riesce nell’arduo compito di catturare lo spettatore in maniere sentimentale, uno delle grandi colpe a cui questa serie non era mai riuscita a porvi rimedio. Utilizza un processo di narrazione basilare ma funzionale ed un racconto semplice ma altrettanto incisivo. Come per magia tutti i tasselli vanno al loro posto, un po’ per gioco un po’ per fortuna, questa curiosa e allo stesso tempo riuscita amalgama di fondere le leggende nella leggenda sovverte anche le più scettiche aspettative.

Il preludio di cui tutti avevamo bisogno per poter credere in un futuro più roseo. Un episodio corale dove per una volta tutti i protagonisti riescono nel matematico compito di non estromettere nessuna delle leggende dal conteggio finale. Non ne viene fuori solamente un episodio piacevole e meno scontato del solito ma anche un giusto mix, senza l’opprimente carico di protagonismo. L’intreccio regge il confronto con la storia principale in maniera consona rivelando la validità del plot centrale senza deturpare la narrazione corrente. In linea di massima la grande trovata di questa puntata è stata quella di creare un incastro perfetto tra il materiale disponibile e la leggenda arturiana fornendo non solo un eccellente lavoro di collegamento ma anche diversi spunti per possibili conseguenze nella trama futura.

Camelot  appare come un luogo isolato nel tempo e nello spazio, una dimensione a sè stante dal percorso storico/realistico di cui questo show ha sbandierato i meriti, trasformazione che giova in ogni aspetto fornendo non solo nuova linfa alla serie, ma anche delle nuove possibili piste che fino ad ora non erano mai state ipotizzate.

Continuando con una serie di due, tre episodi su questa falsa riga, Legends of Tomorrow garantirebbe al pubblico un ottimo finale di stagione, augurio che speriamo porti bene. Alla prossima settimana con il tredicesimo episodio.


Comments are closed.