#SaldaPress / Dreaming Eagle – L’ultima War Story di Garth Ennis

Dreaming Eagle non è la classica War Story di Garth Ennis che si esaurisce nella narrazione di guerra, Dreaming Eagle è più simile alle storie di guerra apparse su Preacher: una parabola dal sapore amaro che il protagonista deve interiorizzare prima che la storia finisca.Il fumetto mostra la storia di un padre e di un figlio afroamericani negli USA degli anni ’70.
Tra lotte razziali e profondi mutamenti sociali, padre e figlio si scontrano sul tema della segregazione.
Il padre (reduce della seconda guerra mondiale) pensa che seguire il reverendo King, come fa il figlio, porterebbe un’ulteriore chiusura da parte dei bianchi. A fare da pacere tra i due è la madre del ragazzo che convince il padre a raccontare al figlio la sua “War Story“.
Da qui (primo albo americano) in poi la narrazione sarà presa quasi totalmente dal racconto e i protagonisti compariranno saltuariamente per delle argute considerazioni sulle vicende mostrate. La storia è totalmente priva del sarcasmo tipico di Ennis ma è ricca di dettagli bellici capaci di emozionare chiunque conosca (anche poco) l’aviazione militare.
Niente battute o schifezze sessuali ma una storia vera, fatta di sogni infranti e di soldati che lottano per il riconoscimento dei proprio diritti senza porsi in conflitto diretto con la società.
Grandi sogni che volano alti e immancabilmente si infrangono a terra, impressi su carta da disegni estremamente cinematografici, ricchi di scene spettacolari e combattimenti mozzafiato che possono far storcete il naso ai lettori fedeli al realismo ma poco informati sulle manovre dell’aviazione.
Dreaming Eagle è una graphic novel intensa che vuole portare alla luce la storia dei piloti afroamericani, così da trasmetterci un’importante lezione valida oggi come negli anni ’70. Una lezione che nasce dal conflitto generazionale, dallo scontro tra un padre che ha visto la morte e un figlio che guarda solo al futuro.


Comments are closed.

Caricando...