#Flash / 3×19 – The Once and Future Flash

Redazione Geek Area

Scende il gelo a Central City, o meglio scenderà.

Perché dopo averci lasciato ormai un mese fa con Killers Frost libera e scatenata in questa ripresa di stagione gli autori decidono di lasciarci ancora sulla corda. Barry infatti decide non di correre dietro a Caitlyn ma di correre verso il futuro per interrogare il se stesso del domani sul Savitar.

Premetto che il cambio non è così svantaggioso per lo spettatore, anzi è molto interessante avere un punto di vista che è inedito. Siamo abituati infatti a vedere i nostri eroi nel pieno della battaglia, durante i loro più grandi trionfi, nei momenti tragici della loro caduta. Quello che si vede raramente e cosa succede DOPO quella caduta.

Il futuro infatti se Savitar dovesse riuscire nel suo intento è tutto fuorché roseo. La Corte dei Miracoli dei perdenti in cui si è trasformato il team flash nel 2024 ha in Cisco la sua gemma più preziosa. La sua è forse la recitazione migliore vista finora, riuscendo a incarnare molto bene il dolore per la perdita dei propri amici e la fine della loro avventura condivisa.

Molto viene rivelato in questi 40 minuti (e molto altro ancora ci aspetta visto il cliffhanger finale) ma quello che sta diventando il punto debole della serie si presenta puntuale anche in questa puntata: l’eccessiva fretta con cui vengono dipanare le trame e le situazioni tra i personaggi. Basti dire che un dialogo di appena 4 minuti è sufficiente al Berry del passato per convincere il suo alterego futuro a tornare a indossare il costume del Velocista Scarlatto.

Per finire un paio di considerazioni. La prima: c’è una citazione a Indiana Jones, riuscite a trovarla?
La seconda: comincia ad affacciarsi un brutto presentimento: e se Iris West dovesse davvero morire alla fine della stagione?


Comments are closed.

Caricando...