#Flash / 3×21 – Cause and Effect

Redazione Geek Area
Nei telefilm americani ci sono delle puntate che seguono uno stile fisso per tutte le serie tv. In questa categoria di puntate cliché possiamo trovare per esempio la puntata natalizia ispirata al Canto di Natale di Dickens (Arrow ha già dato), oppure quando il protagonista rivive ricordi dolorosi legati alla sua famiglia (Magnum P.I. e suo padre sono stati i primi) oppure infine ci sono le puntate in cui il protagonista perde la vista o la memoria (in Walker Texas Ranger è successo tre volte).
Flash purtroppo non fa eccezione e ci troviamo con Barry vittima di amnesia per colpa di Cisco che attraverso un ragionamento che comprende paradossi temporali e science bubbling alla doctor Who cerca di bloccare la memoria a lungo termine di Barry per rendere immemore anche Savitar e annullare il suo vantaggio, essendo lui una versione futura di Barry.
Ovviamente qualcosa va storto e il nostro eroe perde completamente memoria del suo passato, anche Savitar dimentica chi è (rimanendo comunque un mostro omicida iperveloce) e Wally perde i suoi poteri.
Qualcuno ha detto che un eroe si misura per le tragedie che ha superato: è quindi molto interessante vedere un eroe come Barry che, libero da tutti i suoi fratelli come la morte dei genitori, riesce comunque a agire sia come Flash che come analista forense per il bene. Se a questo aggiungiamo un breve ritorno allo S.T.A.R. Labs  di Killer Frost (e forse di Caitlin) otteniamo una buona puntata, forse più lenta delle precedenti, che scava nell’emotività dei personaggi e permette al nostro eroe di riacquistare un minimo di ottimismo. Non è il Barry delle prime due stagioni ma va bene lo stesso, accontentiamoci.

 


Comments are closed.

Caricando...