#JohnnyDynamic / Buffo come un pugno

Fabrizio Mancini

Johnny Dynamic è un burbero cacciatore di taglie a forma di dito (si avete capito bene) accompagnato dalla sua fedelissima mucca russa e muta di nome Korova. Come un ghostbuster cattura i criminali su richiesta di Mr Moustache viaggiando per gli strani mondi di un universo bizzarro. Inoltre Johnny ha un segreto, o meglio un ricordo che in queste prime tre storie non viene ancora del tutto svelato. Per ora abbiamo solo un nome, Wanda, e del rimorso. Nelle prime due storie Johnny fronteggia normali, si fa per dire, situazioni di lavoro, due strutture narrative molto simili. Diversamente la terza storia si focalizza su Korova in una gara tra cacciatori di taglie per aggiudicarsi un remunerativo criminale da poter riscattare per la taglia.

Ad avermi incredibilmente stupito di questo fumetto sono i dettagli dell’ambientazione e dei personaggi. Tra unghie sulla fronte e broccoli bugiardi ci troviamo immersi in un mondo tanto buffo quanto meraviglioso che i disegni di Andrea Dotta e Simone Di Meo hanno perfettamente mostrato.
Ma non fatevi ingannare da questo tratto che ricorda il meglio di Cartoon Network, Johnny Dynamic è spaventosamente profondo e carico di emozioni.
La visione del mondo di Andrea Dotta è bellissima: non ci sono cattivi per il gusto di essere cattivi, ma la loro motivazione è intensa e reale tanto da dargli uno spessore umano notevole. E questo ossimoro che si crea tra un disegno buffo ma un emozione potente è l’asso vincente di questo fumetto.

 

Johnny Dynamic è edito da ManFont al prezzo di 12 soldi..ehm scusate euro.

Trovate le strisce sulla pagina facebook


Comments are closed.