#Marvel / Deadpool Serie Oro n.1

Redazione Geek Area

Come ben sapete da pochi giorni a questa parte, è uscito il film meraviglioso dedicato a uno dei personaggi più pazzi ed atipici di tutto l’universo Marvel e non solo, Deadpool.

La Panini Comics ha deciso allora, di ristampare alcune delle storie più importanti del Mercenario Chiacchierone, in una serie oro per edicola.

La prima uscita è stata “Deadpool: Uccide l’universo Marvel” e uscirà ogni giovedì per un totale di 12 numeri.

Deadpool per chi non lo conoscesse e si vuole avvicinare a questo personaggio, soprattutto dopo il grandissimo successo che sta avendo attraverso il film, deve sapere bene a cosa va incontro.

Parliamo di un personaggio fatto di pura follia, ai limiti della comprensione umana, ma allo stesso tempo divertente, ricco di azione e a volte anche sentimentale, uno che non si può assolutamente definire un eroe, ma neanche un cattivo, un personaggio che ha mille voci in testa e che sa di essere parte di un fumetto e questo è un punto fondamentale per la storia che ora analizzeremo.

In questa saga, vedremo letteralmente Deadpool contro tutto l’universo Marvel, eroi e villain, non risparmia nessuno.

La storia è quasi drammatica, alleviata dalle sue battute e dal suo humor, ma comunque fatta di uccisioni e teste tagliate, insomma in perfetto stile Wade Wilson (nome vero di Deadpool).

Vedremo Wilson uccidere prima i Fantastici 4, dopo l’Uomo Ragno, i Venidcatori, il Punitore e tutti quelli che fanno parte di questo vastissimo universo fino ad arrivare ai suoi creatori. 

Si, avete letto bene i suoi creatori.

Riprendendo quello scritto prima, Wade sa benissimo di far parte di un fumetto, ed è proprio questo il punto più bello della storia, perchè questa consapevolezza, lo porta a voler spezzare queste catene, a non sentirsi un barattino nelle mani di qualcuno, questa verità che è nelle sue mani lo porta ad essere, agli occhi degli altri, un pazzo, uno psicopatico.

Citando Friedrich Neitzsche “E coloro che furono visti danzare vennero giudicati pazzi da coloro che non sentire la musica”, probabilmente questa sua frase rappresenta al meglio il nostro amato Mercenario, in un mondo in cui è l’unico a conoscere la verità viene considerato pazzo da tutti gli altri supereroi e non.

Volendo vedere questa storia da un punto di vista più riflessivo e complesso, questo personaggio a tratti può rappresentare molte persone che consapevoli di avere una verità importantissima fanno di tutto per mantenerla viva e la difendono dando la vita, ma questa è un’altra storia, chissà forse anche quella di Deadpool.

Se non avete visto ancora il film, correte al cinema e a leggere i fumetti di un personaggio che non deluderà le vostre attese, anzi vi sorprenderà.

Buona lettura!


Comments are closed.

Caricando...