#PaniniComics / Moon Girl & Devil Dinosaur Vol.1: Migliori Amici – La pausa dal Marvel Universe

Filippo Garofalo

Non so voi, ma il sottoscritto sin da quando era bambino impazziva di fronte a un dinosauro. Li amavo allora e li adoro ancora adesso. Potete dunque immaginare come Jurassic Park possa essere stato per me una sorta di paradiso per gli occhi. Premesso ciò, bando alle ciance, mettiamo da parte il mio entusiasmo da fanboy per i rettili preistorici, e parliamo del primo volume di Moon Girl & Devil Dinosaur intitolato “Migliori Amici“, contenente i numeri #1-6 della testata regolare, scritto da Brandon Montclare & Amy Reeder, disegnato da Natacha Bustos e colorato da Tamra Bonvillain.

Semplicemente adorabile. È il primo commento molto poco virile che mi viene in mente. Una lettura piacevolmente genuina e scorrevole che, quasi con innocenza fanciullesca, tratta la genesi del duo Moon Girl/Devil Dinosaur. Un duo nato nel 1978 dalla mente di Jack Kirby che, inizialmente, vedeva Devil fare coppia con Moon Boy, in una terra parallela, uniti contro il Piccolo Popolo. Un po’ bistrattato e ingiustamente snobbato, all’epoca non incontrò il favore del pubblico. Più avanti con gli anni, i personaggi vennero rivalutati e inseriti maggiormente nelle serie regolari, garantendogli una maggiore notorietà. Migliori Amici è dunque un ottimo punto di partenza per conoscere le origini e le caratteristiche di Moon Girl e Devil Dinosaur, cosa li ha spinti a diventare una delle coppie più bizzarre ed incredibilmente affiatate del Marvel Universe.

L’approccio teen della serie comunica chiaramente l’intenzione di voler catturare l’attenzione di un pubblico variegato, “per tutte le età”. Si possono trovare dei tratti in comune con la strategia adottata per il lancio della serie su Ms. Marvel (Kamala Khan) nel 2014. Entrambe di etnie differenti, inumane e giovani, sono il perfetto capro espiatorio per trattare tematiche complesse in maniera delicata e quasi bonaria, ma non per questo superficialmente. La storia è una continua richiesta di soccorso da parte di Lunella Lafayette (Moon Girl) di essere ascoltata. Intimorita dal suo gene inumano e dalla nube terrigena in arrivo, necessita di supporto nella sua missione. Lo troverà in un dinosauro preistorico che, zanne e denti aguzzi a parte, si mostrerà molto amichevole.

Un volume che tratta teneramente la difficoltà del rapporto genitori-figli, le paure di una persona emarginata e la nascita di un’amicizia molto speciale. Un’avventura rocambolesca che in poco tempo ci permetterà di immedesimarci nella nostra protagonista. Tutti siamo stati bambini e tutti abbiamo avuto quel momento in cui nessuno ci ascoltava perchè semplicemente eravamo troppo piccoli per essere presi sul serio. Unico punto debole di questo primo volume è la comparsa, verso metà, del personaggio a mio avviso più fastidioso ed insopportabile dell’attuale universo Marvel (non dirò chi sia, ve lo leggete, ha!). Con il suo umorismo da quattro soldi prende in mano, fortunatamente, un solo capitolo del volume, rischiando di spezzare quel legame che si era da poco instaurato tra il lettore e il duo. L’esperienza è però breve, permettendo immediatamente di rifocalizzarci sulla storia. Il finale del primo volume non potrà che far uscire dalle bocche dei più sensibili un sentito “AAAWW“.

I disegni e i colori rispettivamente di Bustos e Bonvillain danno il tocco finale a una vicenda dai caratteri pop, donando un’atmosfera leggera e, come già citato sopra, molto teen. In linea dunque con la narrazione scorrevole e dinamica, il team si diverte a rappresentare Devil Dinosaur in un mondo che non gli appartiene, rendendolo goffo e volutamente impacciato. Ancora più divertente è la rappresentazione del Piccolo Popolo, con abiti del nostro tempo. Una nota di merito va fatta alle cover dei capitoli realizzate da Amy Reeder. Coglie al volo l’opportunità di avere un’intera copertina a disposizione per massimizzare l’imponenza di Devil Dinosaur che, insieme alla sua partner furbescamente ingegnosa, ci regalerà momenti di ilarità e azione frenetica.

In un periodo in cui i crossover e gli scontri interni tra eroi sono all’ordine del giorno, rendendo anche un po’ estenuante la lettura di alcune testate, c’è bisogno ogni tanto di una boccata d’aria fresca. Migliori Amici è la pausa dal Marvel Universe di cui abbiamo bisogno.

 

Acquista su Amazon.it

 

So long Bubs! 

 


Comments are closed.