#recensioni / I kill Giants, Un’altra pietra miliare

Francesco Sinisi

L’avevo sempre sentito pronunciare. A quanto pare “I kill giants”, scritto da Joe Kelly e disegnato da JM Ken Niimura, edito in Italia dalla Bao Publishing, era un must tra gli amanti del fumetto già dal 2013, anno della sua pubblicazione. Ma io, dovendo scegliere, ho sempre preferito dare la precedenza ad altro. Grave errore. Gravissimo. Fino a poco tempo fa, quando ho deciso di acquistarlo e di leggermelo sul mio iPad in metropolitana, nel bus, senza molte aspettative. E invece a stento ho trattenuto dei lacrimoni giganteschi, dei brividi lungo la spina dorsale che mi hanno fatto pensare mille volte al mio lavoro di educatore!

“I kill giants” è un libro che insegna; un altro volume che mi ha stretto il cuore in una morsa di avventurosa fantasia e struggente realtà; un fumetto che mi ha insegnato molte cose, ma soprattutto:

  • Che I FUMETTI SONO DAVVERO UNA COSA SERISSIMA! E possono essere davvero dei grandi capolavori! Prima o poi, in virtù di questa loro dignità intrinseca, dovranno acquisire quel riconoscimento pubblico e accademico che meritano (McCloud docet).

  • Che ESISTONO FUMETTI CHE VANNO LETTI DA TUTTI INDISTINTAMENTE, dei must che andrebbero non solo consigliati a tutti gli appassionati, ma che addirittura possono essere usati come testi di studio per particolari discipline. Questo capolavoro, per esempio, sarebbe interessante proporlo a tutti gli studenti e ai professionisti di psicologia, pedagogia, e altre scienze dell’educazione.

  • Che I DISEGNI E LA STORIA NEL FUMETTO SONO DAVVERO UN’UNICA COSA, si completano e si rappresentano a vicenda, si intrecciano in uno scambio continuo di significato e significante, sono gli uni la chiarezza dell’altra e viceversa. In questo senso Niimura e Kelly hanno fatto davvero un lavoro impeccabile: i segni nervosi e stilizzati uniti al tratto “quasi manga” di questo disegnatore metà spagnolo metà nipponico evocano le ansie e le paure della protagonista e insieme la dolcezza della sua età e delle sue fantasie.

  • Che CI SONO AUTORI CHE SANNO STUPIRTI, versatili, ogni volta nuovi, che spaziano dai supereoi ai romanzi di formazione con un’eleganza apprezzabilissima. Kelly è stato autore di Spider-man, X-men, Deadpool. E ha scritto quest’opera di grande impatto emotivo con maestria.

  • Che QUANDO ZEROCALCARE SUGGERISCE UN FUMETTO, VA LETTO! E se dice che fa battere il cuore, credetegli! Lo dico perché è stato un suo suggerimento a spingermi a leggere “I kill giants”. Se volete, trovate QUI l’intervista in cui ci diede una lista di fumetti da non perdere.

  • E infine (ma qui non posso spiegarvi nulla), che SIAMO PIÙ FORTI DI QUANTO PENSIAMO.


Comments are closed.