#RWEdizioni / Promethea Deluxe: recensione

Flavia Bazzano

Lo avevamo aspettato a lungo in Italia, peggio di Godot, ma finalmente la RW ce lo ha regalato. Tacciono i social network, si eclissano le battute sull’interminabile calvario dei lettori trepidanti. L’attesissima riedizione di Promethea di Alan Moore e J. H. Williams III è qui, in una preziosa serie di tre volumi.

New York, 1999. Soffocata dai colori di una città che sembra uscita dalla penna di Philip P. Dick, una studentessa è alle prese con una ricerca: avrebbe potuto scegliere il nichilismo da quattro soldi di Weeping Gorilla, ma Sophie Bangs invece vuole indagare le vicende letterarie e non di un personaggio che sembra ricorrere nei secoli con identità sempre diverse. Una bellissima ninfa, una caritatevole icona di speranza, una sensuale regina guerriera, un’ammiccante supereroina, persino una corpulenta signora ispanica: tutte loro sono Promethea. Sophie scoprirà presto che questo simbolo è più potente di ciò che sembra e che la sua vita risiede ben oltre le pagine di un libro o di un fumetto.

Promethea è una creatura mitica, ibrido tra Wonder Woman e Sandman. Grazie alla sua eroina e alle figure femminili che la accompagnano attraverso la Storia, Moore celebra le età della donna come in un quadro di Klimt. Si potrebbe quasi dire che, al pari delle opere dell’artista viennese, le avventure di Promethea sono un teatro dai colori caleidoscopici. Sul palcoscenico delle pagine si alternano con disinvoltura stili, gabbie, e tecniche di disegno diversi (dal collage, al disegno a mano, alla pittura, alla computergrafica).

A sorreggere le fondamenta di questa complessa architettura è il complesso di rimandi non solo culturali (si pensi alla Cabala, alla mitologia egizia, alle dottrine orientali, fino a toccare l’occultismo di Aleister Crowley) ma anche il tripudio di suggestioni che emerge dalla mescolanza di generi. È una danza vorticosa dove filosofia, religione e simboli alchemici fanno l’occhiolino allo spettatore, che siano nascosti sotto una veste supereroistica oppure rivelati attraverso arguti giochi di parole.

Nonostante i suoi quasi vent’anni, la prima uscita risale al 1999, quest’opera riesce ancora a stupirci e a toccare nel profondo chiunque sia abbastanza coraggioso. Promethea, al pari di una cattedrale, è il tributo che Alan Moore offre all’immaginazione e al suo immenso potere

Il primo volume, uscito il primo aprile, raccoglie le avventure 1-12 di Promethea; per il secondo e per il terzo bisognerà aspettare i prossimi mesi.

Titolo: ABC Deluxe  – Promethea Deluxe Vol.1

Linea: Lion

Collana: ABC Deluxe

Serie: Promethea 01

Autore: Alan Moore, J.H. Williams III

ISBN: 9788893512824

Formato: 18,7×28,1, C, col., 328 pp a colori

Prezzo: € 33,50


Comments are closed.