#RWLion / Batman: Rinascita #5

Daniele D'urso

All’interno del medesimo arco narrativo esistono numeri che indicativamente, ma soprattutto soggettivamente, possono apparirci migliori rispetto ad altri. La consequenzialità tempistica impone questa scelta di diversi registri per amalgamare un progetto finale migliore. Pur mantenendo costante un eccellente livello di qualità, il numero cinque di ‘I am Gotham’ è senz’ombra di dubbio il più esaltante capitolo di questa prima run di Tom King, non è un caso che sia anche il conclusivo. Ricco di atmosfera e dai dialoghi accattivanti lancia il lettore in una guerra etica sul vero ruolo della città di Gotham. Nell’angolo alla nostra destra, Batman e i suoi alleati che si schierano a difesa di uno status quo, nell’altro a sinistra Gotham, l’uomo caduto che prende il nome dalla città ma in preda alla sofferenza non prova rancore nel rinnegarla, colui che soggiogato dalla poco esperienza ha lasciato la via della rettitudine troppo presto. Il duello tra i due non è solamente uno scontro fisico ma bensì una disputa intellettuale che vedrà solamente un unico vincitore: ovviamente Batman. Gotham, se pur mosso da una forza incontrollabile in grado di smembrare in pochi istanti i più grandi eroi della terra è solamente un ragazzo incastrato in un corpo da eroe, e sarà proprio il peso di tali responsabilità a schiacciarlo verso una fine logorante e solitaria.

Tom King in poche pagine si supera e consente al lettore di immergersi per la prima volta un numero atipico, a tratti grottesco, che lascia la meravigliosa sensazione che persino il Cavaliere Oscuro, colui che fa della del terrore e della paura la sua vera arma, non riesca a prendersi troppo sul serio. Duke Thomas, Alfred fino a Gotham Girl assumono i connotati di una e vera propri rivendicazione cittadina perché Gotham sarà anche oscura, meschina e pericolosa ma guai a toccarla!

In Detective Comics, James Tynion IV apre il numero con un interessante flashback che farà luce sul rapporto tra il colonnello Kane e sua figlia Kate, un emozionante tie-in che svelerà cosa si cela alla base degli eventi contemporanei e di come i due possano affrontare il dolore in maniera  radicalmente opposta. Lo scorcio temporale ci da la possibilità di osservare un uomo diverso,  non da etichettare banalmente come un nemico o una minaccia alla guida di un potente arsenale segreto ma sviluppare il conflitto di un padre in perenne lotta per ricevere l’approvazione della figlia. La Colonia e la sua leadership cercheranno di svolgere un compito per il paese, per il quale sarà versato un alto tributi di sangue  in nome della sicurezza nazionale, uno sterminio che la squadra dei Batman non può permettere. Dopo un paio di numeri di assestamento e il clamore iniziale Detective Comics  riesce a far luce sulla vera causa di questa agitazione e le numerose lotte di potere che si celano in secondo piano. Una battaglia alla quale non tutti sono stati invitati, ma inevitabile, cosi sarà compito dei ragazzi capitanati da Batwoman trovare la verità sulle reali intenzioni del padre e scoprire l’esistenza di qualcosa o qualcuno che si cela dietro una cortina di fumo.

Nightwing e Rapace hanno creato un sodalizio alquanto discutibile. Sorprendentemente la narrazione si allontana dal conflitto dei primi numeri che sembravo dare al duo l’impossibilità di lavorare fianco a fianco, per far emergere  un’insolita alleanza che verrà messa in discussione dall’arrivo di un’inaspettata vecchia conoscenza. I gregari della corte dei gufi dovranno convincere Batgirl della validità del loro progetto. La figlia del commissario Gordon ha sempre avuto un debole per Dick Grayson, il quale non ha mai nascosto che la simpatia fosse reciproca, ma molte cose dopo Spryal sono cambiate per l’acrobata. Barbara dal canto suo vorrebbe che il primo Robin tornasse alla sua vita ‘ordinaria’ a Gotham al fianco degli altri membri della bat-family, al contrario il ragazzo e deciso a continuare il percorso intrapreso, la rischiosa missione sotto copertura per debellare dall’interno il Parlamento dei Gufi. In questo difficile compito l’ex wonder boy e il suo nuovo e tremendo socio saranno soli contro uno degli organi segreti più potenti al mondo.

Troverete il quinto numero della Rinascita di Batman a partire da questo fine settimana nelle migliori edicole e in fumetteria al prezzo di €3,50.


Comments are closed.