#RWLion / Batman Rinascita #20

Daniele D'urso

Che cosa accomuna Dante con William Blake? Molto… ovviamente, da oggi, una in più. Un nuovo pellegrino è stato dimenticato tra la ‘perduta gente’, il suo nome è Bane, non è un caso che si traduca con rovina. Il quarto atto della story run di Tom King ci riporta ad Arkham, lo storico manicomio-prigione di Gotham, dove sono rinchiusi alcuni dei criminali più pericolosi del pianeta. Bane è a caccia, la sua preda si nasconde nell’edificio più sinistro della città, sorvegliato da delle guardie d’eccezione, ma il mercenario è un carro armato di carne che brandisce una volontà di ferro, un pellegrino in grado di abbattere ogni ostacolo sul suo cammino. Un cammino che lo sta per portare alla resa dei conti, lungo un percorso irto d’insidie. Queste sono le premesse che ci portano allo scontro definitivo tra il pipistrello e il signore di Santa Prisca.

Un numero eccezionalmente di passaggio che propone di traghettare il lettore verso un finale carico di colpi di scena. I disegni di Finch sono ottimi e la scrittura di King primeggia nel suo scopo di accattivare il pubblico. Sostanzialmente siamo in dirittura d’arrivo per un prodotto di alto livello e buon appannaggio.

La Lega delle Ombre sta disseminando il panico per le strade di Gotham e, uno dopo l’altro, tutti gli alleati del pipistrello stanno cadendo sotto i colpi di Lady Shiva. L’assassina più letale della terra non ha solamente sconfitto l’intera Task Force capitanata da Batman, ma ha insinuato il dubbio nella più instabile di loro, sua figlia Cassandra. L’orfana è una ragazza in cerca di comprensione e accettazione, il desiderio di ogni adolescente in difficoltà, ma dovrà scontrarsi con la vera natura di sua madre. James Tynion IV ci porta attraverso una run caotica e instabile, piena di personaggi e colpi d’azione vari, in una lotta senza quartiere che sta mettendo a dura prova ogni risorsa del pipistrello. E per non farci mancare proprio nulla, una vecchia conoscenza del pipistrello, eredità di un passato mai domo, riaffiorerà in cerca di vendetta. Un viatico di situazioni esaltanti e ben strutturate che fanno del nuovo Detective Comics una serie godibile, rapida e magistralmente accattivante.

La ricerca di Shaw porterà Dick e Damian dall’altra parte dell’Oceano Atlantico, in un vecchio castello medievale. Mentre la storia ci introduce alla verità, i dissapori dei due non sono stati messi alle spalle, ma quando ci sarà da lottare l’unica possibilità che avranno di sopravvivere sarà combattere fianco a fianco. Mentre un macabro e criptico nemico si pone come avversario dei nostri eroi. Qualcuno sta creando una serie di esperimenti particolari e sinistri, una scelta narrativa audace che completerà un percorso di crescita iniziato nei primissimi numeri del nuovo corso di Nightwing post Rebirth. La dissonanza tra i due protagonisti che fa da cornice ad una sequenza accattivante e non del tutto ripetitiva, una ventata dia ria nuova per il primo dei Robin.


Comments are closed.

Caricando...