#RWLion / Lanterna Verde: Rinascita #1

Fabrizio Mancini

La situazione è delle più critiche per il corpo delle Lanterne Verdi.
Hal Jordan è fuggito con il Guanto di Krona, un prototipo di arma delle Lanterne addossandosi tutte le colpe del corpo. Quasi tutte le Lanterne sono sparite, compresi i guardiani, creatori e guide del copro. In tutto questo Sinestro ha praticamente preso il controllo dell’universo.
Il volume si divide in due numeri 1: Forgiato (Forged da Hal Jordan and the Green Lantern Corps Rebirth #1) e Lanterne Verdi – Rinascita. (Green Lanterns Rebirth #1)
Sinestro ha abbattuto i suoi nemici, i suoi sforzi lo hanno stremato ma c’è ancora forza nel suo sguardo, e ancora un piano in mente da attuare. Per quanto poco appaia, la presenza di Sinestro è potente, forse l’unica parte di questo primo volume.
Nel resto di Forgiato troviamo Hal in una caverna di ghiaccio di un pianeta morto, che rimugina sul suo passato e si prepara ad affrontare il futuro. A suo modo avviene una rinascita, ma in una maniera forse troppo semplicistica, la volontà del personaggio non è mai stata messa in discussione, una ventina di pagine che scorrono tra le belle parole di Robert Venditti e i validi disegni Ethan Van Scriver, disegni che per quanto validi, rientrano nei normali standard DC, ma nel complesso succede ben poco.
Nella seconda parte una strana voce ci accompagna mentre un guardiano fugge da pericolosi alieni con un qualcosa di prezioso che per paura di non riuscire a proteggere lascia libero, la voce brama quanto liberato. Apparentemente nello stesso tempo, scopriamo le due Lanterne Verdi in forze alla Terra. Simon Baz è un ragazzone musulmano di origine libanese, tacciato da molti di essere stato un terrorista. L’altra è Jessica Cruz, una bella ragazza molto alla mano ma anche molto determinata. Queste due Lanterne condividono la stessa zona di guardia e ancora non lo sanno, ma ci sono dei piani per loro, piani amichevoli ma anche minacciosi, vediamo a chi appartiene la voce che ha aperto il capitolo, e le sue intenzioni.
Purtroppo anche in questo #1 il risvolto non è così esaltante nonostante troviamo ai testi Sam Humphries e Geoff Johns, mentre ai disegni il già citato Van Scriver e Ed Benes.
Probabilmente come capita in molte altre testate, o magari anche serie tv, il primo numero (o episodio) è solo di esposizione, mentre la storia vera e propria parte e inizia a girare dai volumi successivi.
Lanterna Verde è forse un personaggio complicato, difficile da raccontare, ma ha tutte le carte in regola per rinascere.


Comments are closed.