#saldaPress / Lo Stupefacente Wolf-Man Vol.1 – Il mondo occulto di Kirkman

Redazione Geek Area

 Toc – toc –toc? Allora vuoi che soffio, vuoi che faccio puff. Allora devo aprirla io la porta? Sono il lupo cattivo. (Shining, 1980)

Proprio così, Wolf-Man è tornato! A qualche anno di distanza dalla sua prima pubblicazione in Italia con la Magic Press, seguita dalle avventure narrate sulle pagine dello spillato di Invincible (#17-23), l’Uomo Lupo del Kirkman Universe torna con il primo volume (#1-7 della serie regolare) intitolato La Maledizione della Luna Piena, fresco di stampa saldaPress. Una lettura perfetta per chi vuole avvicinarsi all’universo di supereroi più bello del mondo.

Scritta da Robert Kirman e disegnata dall’esordiente Jason Howard, The Astounding Wolf-Man iniziò ad essere pubblicata dalla Image Comics nel 2007 fino al 2010, regalando numerosi consensi dal pubblico. Per quanto a primo impatto possa sembrare una normalissima testata supereroistica, senza nulla di nuovo ed assolutamente ininfluente, il personaggio di Wolf-Man nasconde qualche asso nella manica decisamente prezioso ed inaspettato. La storia è un connubio riuscito tra supereroismo e mondo dell’occulto, tra forze del bene e del male, il cui immortale conflitto trova espressione nella metamorfosi in lupo mannaro di un semplice uomo d’affari, Gary Hampton. La vita di un uomo, e della sua famiglia, verrà sconvolta in maniera quasi sadica portando il tutto all’estremo punto di rottura. Maledizione o dono? Ai fatti l’ardua sentenza.

Personalmente adoro scoprire un nuovo supereroe, anche se possono sembrare storie trite e ritrite, un po’ banali se vogliamo. Sono giunto su queste pagine grazie all’incredibile mondo di Invincible. Avendoci già incontrato Wolf-Man forse mi è stato più semplice approcciarlo. Mi rendo conto che ad un occhio nuovo possa non sembrare la storia del secolo. E non lo è infatti, come tante altre. D’altronde certe storie non necessitano di chissà quale trama o disegni per rimanerci impresse. Bastano pochi elementi.

Il novel si firma con uno dei nomi più influenti dell’ultimo decennio, Robert Kirkman (The Walking Dead, Outcast). Sfruttare il successo dell’autore per rilanciare alcune serie minori non può che sembrarci un’opportunità più che lecita. Il tratto cartoon e piacevolmente dinamico è di Jason Howard. Si confà alla tipologia di storia anche se a tratti una linea pià grottesca sarebbe stata più ideale per trasmettere un impatto maggiore, soprattutto vista la piega sovrannaturale e quasi noir che prende la storia.

La psicologia dei personaggi, il dualismo uomo-animale e lo sfondo supereroistico che accompagna tutta la vicenda, sono sicuramente la parte più interessante del volume. La visione analitica di ogni componente della famiglia protagonista è approfondita e studiata bene, permettendo al lettore di avere subito un quadro completo. Zechariah, mentore di Gary e così misterioso e subdolo, è a mio avviso il personaggio più riuscito. Dietro il suo incredibile charme da gentleman, nasconde un tremendo passato… è realmente chi dice di essere? Se i primi capitoli sono infatti una mera introduzione al personaggio i successivi spianano la strada verso l’inaspettato, un novel cruento, cattivo e sanguinario. Una piega che in un fumetto supereroistico non ci si aspetterebbe, o meglio non in maniera così marcata. Il tutto crea un’atmosfera di profonda angoscia, quasi terrore, che ci fa rabbrividire ad ogni tavola che scopriamo, pagina dopo pagina.

 

Lo Stupefacente Wolf-Man infetta il lettore, lentamente. Si insinua nella sua mente per poi esplodere definitivamente con eventi definitivi e violenti tali da risvegliarne la natura depravata e spietata, insita in tutti noi. Tenere la bestia in gabbia o liberarla? Nel volume trovate tutti i pro e i contro che vi servono per rispondere alla domanda. (Severamente sconsigliata la lettura dell’albo in una notte di luna piena!).

Dal 4 Agosto in libreria e fumetteria.

 

 

 

 


Comments are closed.

Caricando...