#saldaPress / Quebrada di Matteo Casali

Fabrizio Mancini

Nella cittadina di Quebrada comandano i luchadores. Non ci sono quasi più scontri nel mondo reale, per risolvere le questioni tra criminali di clan opposti ci si combatte sul ring, mascherando doppiamente i loro traffici illeciti, ma cosa più importante è che si rispettano le Tradizioni della Màscara. Un vero e proprio codice d’onore, che mantiene saldo l’equilibrio precario di Quebrada.
Per quanto si tratti sempre della stessa storia, vol 1 e 2 risultano molto diversi, il primo è più a episodi paralleli che confluiscono nel finale, mentre il secondo è diviso in capitoli consecutivi dello stesso filone narrativo.
I personaggi sono meravigliosamente scritti, non solo ogni maschera crea un meraviglioso accent, ma sono completi ed unici nella loro interezza. Spiccano Pasion, La Cruz e Ultrasombra, quest’ultimo meraviglioso villan, apparentemente uno psicotico molto forte fisicamente, mostra intuito, furbizia e intelligenza, un leader spaventoso e carismatico.
Riprendendo la diversità di gestione, essendo il primo volume strutturato a storia parallele, ci sono disegnatori diversi per ognuno di essi.
Nel secondo troviamo lo stesso team per tutti i capitoli, che appunto formano una storia più intera e fluida, ma seguendo sempre una narrazione corale.
La lista di questi disegnatori è lunga, tutti diversi e tutti di enorme qualità. Si notano subito nomi del calibro di Camuncoli, Scalera, Fuso e Dell’Edera, a cui si uniscono Armando Rossi, Grazia Lobaccaro, Andrea Accardi, Mirko Grisendi, Luca Bertelè, Stefano Landini e Lorenzo Ruggiero; mentre nel secondo volume fanno coppia fissa Stefano Landini e Mick Bertilorenzi.
Quebrada è una di quelle situazioni in cui comprendi la grande capacità di uno sceneggiatore, la sua totale padronanza del mondo che ha creato, la completa conoscenza dei personaggi che lo popolano. In ogni pagina si sente prepotentemente quanto Matteo Casali sappia dove sta andando e come indirizzare il lettore. Sceneggiatore di ogni capitolo, tranne un’apparizione di Giuseppe Bazzani in un capitolo del primo volume.

Saldapress continua la sua collaborazione con le scommesse della Radium, che insieme portano in alto un fumetto tutto italiano, ma di calibro internazionale.


Comments are closed.