#saldaPress / Sheltered – Prima dell’apocalisse

Fabrizio Mancini

Sheltered – Prima dell’apocalisse affronta tematiche importanti presenti alla base di una società civile.

Le sua pessimistica visione del mondo è un monito che ci mostra quanto l’uomo può essere pericoloso per se stesso.

Avete mai sentito di quelle comunità che si isolano dal mondo, tipiche della periferia americana che spesso finisco nel sangue? In un accampamento innevato di fanatici survivalisti Victoria, una giovane che vive lì da poco, sta per conoscere l’oscurità dei suoi coetanei di quella comune, in particolare di Lukas, terrorizzato dalla possibilità, per lui sicurezza, di una catastrofe naturale.

Ed Brisson affronta lentamente il conflitto esterno, usato più come motore della trama. La catastrofe sembra incombere, arriverà o non arriverà? Non importa, perché una notizia del genere può solo far esplodere reazioni nelle mente della gente, sopratutto se sono ragazzi, facilmente manipolabili e senza esperienza, senza una morale completamente sviluppata. Questa è la vera catastrofe. Tutto ciò che di male possa fare un uomo in pericolo, Sheltered ce lo mostra. Il sangue e le colpe abbondano su personaggi di grande spessore che non riuscirete però ad amare totalmente. Perché vedrete il loro lato peggiore, sperando di non essere così anche voi.

Suspance sempre alta nonostante lo svolgimento possa essere a tratti prevedibile, sopratutto perché a partire dal secondo numero sono evidenti i meccanismi della storia, ciò non significa che non vi stupirà lasciandovi col fiato sospeso.

Legami tra giovani, la possibilità che imbraccino armi e che le usino davvero come giocattoli senza pensare troppo alle conseguenze, le lotte di potere all’intero della comunità, senza nessun eroe. Mi ha ricordato Gomorra, la sua capacità di mostrare solo il male a cui certe azioni portano. Non mancano in diversa proporzione teorie complottiste, accanimento mediatico e il cinismo della polizia.

Tutto questo rende Sheltered un fumetto estremamente politico, con un messaggio diretto a chiunque, ma sopratutto la critica ad un paese i cui stessi abitanti definiscono libero. Purtroppo il dibattito sulla libertà non si è mai fermato, sopratutto quando per alcuni la libertà inizia dove finisce quella degli altri.

Il tratto realistico e apparentemente grezzo di Johnnie Christmas ci catapulta in un mondo terribile, fatta di grugni folli e ragazzini feroci, con linee dure che rendono tutto freddo e cinico, come un campo caravan nella neve.

Un fumetto che scuote nei suoi difetti un paese come gli U.S.A., un fumetto che sarebbe decisamente interessante vederlo come serie televisiva

La Image Comics produce un’altra opera dal potente significato sociale e come sempre la Saldapress è in prima linea per offrirci prodotti di qualità altissima.

Sheltered – Prima dell’apocalisse vol.1 e vol. 2 sono disponibili a 14,90 €, il conclusivo vol. 3 sarà disponibile nei prossimi giorni.


Comments are closed.