#Shockdom / Qvando c’era Lvi #3 – Recensione

Fabrizio Mancini

Ci prepariamo a entrare nella fase finale dell’epopea del Duce Negro creata da Antonucci&Fabbri.

Avevamo lasciato la nostra abbronzata guida in piena raccolta di consensi in ogni modo possibile (qui la recensione del secondo volume), che non disdegnando l’uso delle armi, fa fuori due suoi stretti collaboratori, perché? Ovvio perché sbagliano. Il piano del Duce è diverso, più moderno e funzionale all’epoca in cui si è ritrovato e i loro metodi antiquati sono fuori moda. Qualcosa però va storto, il volume 3 si apre con il nostro Mussolini inseguito da telecamere, telefoni e microfoni. Ci aspetta un’altro patriottico numero per il duo satirico del fumetto.

Antonucci&Fabbri sono molto attenti al mondo che li circonda, il fumetto legge bene gli eventi del nostro periodo, sopratutto quando si tratta di creare mem.. chiedo scusa, fotofacezieLa satira è questa, si fa con ingredienti freschissimi e se non vi piace beh, problemi vostri. Si perché Antonucci&Fabbri accolgono a braccia aperte ogni critica e insulto, tanto da inserirli nell’editoriale, perché per loro è solo un’altra meritata vittoria.

Quello che continuamente viene fuori, sempre in maniera originale e divertente, è l’incoerenza della gente. Come per il precedente volume un evento fa scatenare l’opinione pubblica, da telegiornali a post su facebook, passando per le reazioni della sinistra. Ancora un volta il Duce dovrà cavalcare il problema e rigirarlo a suo favore, ci riuscirà? Il segreto è sempre quello, fieri ed incoerenti.

Presenti in massa esponenti delle forze politiche destrorse, ben 11 in due pagine, che vengono ovviamente distrutti con facilità littoria.

Ancora una volta un momento per parlare degli inserti, meno corposi del precedente volume, ma non per questo meno spettacolari. Vi giuro che l’ultimo mi ha letteralmente piegato (si perché ci si piega ma non ci si spezza).

Da segnalare anche un momento di quello che potremmo definire metafumetto, realizzato totalmente dal colorista Mario Perrotta, due pagine un poco estranee dall’intero fumetto che vi sorprenderanno.

Uscito in anteprima a Romics, sarà disponibile nelle fumetterie e nelle edicole dal 14 Ottobre, ma solo in quelle italiche.

L’ultimo lo vedremo ad anno nuovo, noi di Area Geco saremo in prima linea per parlarvene, presenti e fieri.


Comments are closed.