#Sony / La Torre Nera – Il Film

La Torre Nera è (anche) un film del 2017 di Nikolaj Arcel, regista danese che non ha mai diretto lavori davvero famosi.

È tratto dall’omonima saga di Stephen King, pubblicata sia in forma di romanzi che fumetti, che mischia fantasy, fantascienza, horror e western.

Non entrerò qui nel merito né dei fumetti, ne dei romanzi, analizzando invece il film che costituisce comunque un’opera a se stante.

La storia. A New York un ragazzo è tormentato da strani sogni premonitori. Fuggirà in una dimensione parallela, il MedioMondo, e incontrerà il pistolero protagonista dei suoi sogni Roland Deschain. Con lui affronterà, a cavallo dei due mondi, il malvagio stregone Walter Padick, interpretato da Matthew McConaughey.

La produzione del film ha avuto una storia lunga e travagliata,  per un budget tutto sommato ridotto, per l’abbandono del progetto di registi (Abrams e Howard), attori (Barden e Mortensen), nonché Studios (Universal e Warner), per alcuni problemi in fase di pre-produzione che hanno determinato la necessità di rigirare alcune scene. King ha, fin dall’inizio, appoggiato con entusiasmo il progetto che si è rivelato…

… un disastro. Almeno dal mio punto di vista. I personaggi sono totalmente privi di spessore, burattini che combattono tra loro, con legami e conflitti artificiosi, e non creano nessuna empatia. Effetti speciali e scene d’azione, infarcite di sparatorie al rallentatore, lasciano un terribile senso di déjà-vu tanto da risultare, alla fine, noiose.

La Torre Nera finisce così nella (lunga) lista di modesti adattamenti cinematografici tratti dalle opere di King, autore che, tra parentesi, adoro, proprio per la capacità di creare personaggi tondi, contrastati, veri. Tutto il contrario di ciò che un film d’azione per ragazzi come questo riesce a esprimere.

Unico aspetto positivo del film è McConaughey, che ci regala un carismatico villain. Con una faccia di plastica e movimenti sicuri ed eleganti, rende le sequenze in cui appare le uniche degne di essere ricordate. Belle anche le locandine che hanno accompagnato l’uscita del film.


Comments are closed.

Caricando...