#SuicideSquad / Jared chi!?

Daniele D'urso

Può capitare a chiunque…

Immergersi così dentro una storia da perdere il contatto con la realtà; almeno una volta lo abbiamo provato tutti, con tutto, dai film ai romanzi, passando per i fantastici cartoni che da bambini e non ci portavano via con la mente a fantasticare di posti lontani… Estraniarsi dal proprio mondo abitudinario e per qualche istante, magari, impersonare qualcun altro.

Quando però lo si fa per lavoro, come nel caso degli attori, il tutto assume una sfumatura ancora più marcata, come se il personaggio che si deve impersonare abbia una propria volontà.

In una recente intervista l’attore Will Smith (che vedremo prossimamente sul grande schermo nel film Suicide Squad nei panni del killer Deadshot) ha parlato del suo collega Jared Leto: era quest’ultimo talmente immerso nei panni del proprio personaggio, da non permettere ai colleghi di ricordare nemmeno di aver lavorato al suo fianco!

“In realtà non so chi siaJared Leto”

“Abbiamo lavorato insieme per sei mesi senza scambiare una parola. Non lo conosco. Sul set non pensava che al suoJoker”

– pare aver dichiarato Smith.

Leto non è stato certo una novità: molti altri attori infatti usano questa tecnica di completo assorbimento nel ruolo, rimuovendo temporaneamente la propria personalità e estraniandosi dal resto del cast, come per esempio Johnny Depp o Rober De Niro.

Ad essere onesti, però, la cosa che ci sbalordisce di più è che potremmo parlare di una vera e propria ‘maledizione del Joker’: Heath Ledger, che interpretò Joker nella trilogia del Cavaliere Oscuro, venne così totalmente trasportato dalla nemesi di Batman che per prepararsi al personaggio si rinchiuse un mese intero in una stanza d’albergo.

Ancora una volta il Clown lascia un alone di mistero e ossessione sul proprio percorso… Sarà all’altezza Leto dei suoi predecessori?

La curiosità sale ogni giorno di più, ma dovremo attendere fino al 17 agosto 2016, data prevista per l’uscita della pellicola in Italia.


Comments are closed.