#TheDinkyDonkey / Dinky in AppLand – Recensione

Mirko Tommasino

Tra le mille proposte editoriali viste durante il Lucca Comics & Games 2016, una in particolare (ospitata presso lo stand ManFont) ha catturato la mia attenzione: Dinky in AppLand. Si tratta di una progetto particolare, realizzato con la cura e l’amore di autori di calibro internazionale, che uniscono le forze per realizzare un fumetto/magazine destinato ai giovanissimi e ai loro genitori.

Di cosa stiamo parlando? Citiamo dal loro sito web:

in un mondo in cui tecnologia e comunicazione sono sempre più orientate alla standardizzazione del pensiero, del contenuto e dell’azione, sarà sempre più importante riportare i nostri bambini alla loro dimensione umana, all’esercizio della loro intelligenza emotiva, della loro creatività, della loro fantasia e della loro empatia.

Il lavoro del team creativo si presenta davvero molto bene. La cura espressa da ogni numero del magazine è notevole, e il cartonato della prima edizione speciale è un volume che cattura positivamente l’attenzione, in mezzo a tante proposte di altissimo livello.

Sfogliando il magazine è subito chiaro un aspetto: gli autori vogliono parlare direttamente ai bambini, trattandoli con rispetto e riconoscendo loro una personalità che stanno iniziando a sviluppare durante la crescita. Si alternano storie a fumetti e inserti d’approfondimento (racconti, interviste, ricette e tanto altro), realizzando a tutti gli effetti un magazine su misura per un pubblico ben preciso.

È una felice sorpresa avere tra le mani un prodotto simile destinato ad un pubblico che sta ancora formando la propria identità, perché il segreto del successo di Dinky in AppLand sta nel modo in cui presenta i suoi (validissimi) contenuti. Ogni storia a strisce ha una tematica particolare, che trasmette al bambino sia il messaggio pedagogico sia il divertimento derivante dalla lettura di un fumetto. Anche se le tematiche sono importanti, la leggerezza con cui vengono presentate le rendono perfettamente fruibili, senza creare scomodi imbarazzi tra genitori e figli, nello spiegare qualcosa che è più grande di loro.

Dinky incoraggia i bambini a interagire tra loro e con l’ambiente che li circonda, sia accompagnati da i genitori sia da soli. Ogni numero del magazine presenta interventi esterni (tramite rubriche ed interviste) che raccontano il mondo del lavoro e della solidarietà in termini estremamente semplici ed efficaci.

Altro aspetto interessante è il recupero della cultura retrogames anni ’80, passione che con il progresso tecnologico è andata sfumando nelle nuove generazioni. I riferimenti vivisvi dei personaggi principali e delle ambientazioni sono in parte tratti da quel periodo, risultando così accattivanti anche per i genitori che hanno vissuto la gioventù durante quella decade.

Il numero speciale cartonato, invece, presenta un contenuto diverso: si tratta di una storia più lunga (quindi con uno sviluppo narrativo più elaborato, ma sempre adattissimo al pubblico) e di contenuti speciali dedicati alla storia appena letta (studi dei personaggi e ambienti visitati) sempre presentati sotto una chiave ludica estremamente convincente. Anche qui, i bambini sono costantemente invitati ad approfondire la conoscenza con questi personaggi in chiave multimediale cercandoli su internet, creando dei nuovi compagni di crescita a tutti gli effetti.

In un mare di pubblicazioni destinate ai bambini che trattano questi ultimi con superficialità e senza dedicare loro la giusta attenzione (nei contenuti e nella presentazione), Dinky rappresenta un’alternativa che, oltre ad essere valida, riscrive gli standard di comunicazione tra editoria e bambini. Il formato da comics americano, la scelta della palette dei colori e l’alternanza armoniosa tra parti illustrate e contenuti testuali rende la lettura un’esperienza gradevole per grandi e piccini.

Dinky in AppLand è acquistabile sul sito ufficiale del prodotto al prezzo di 10€, e potete trovare ulteriori informazioni sulla pagina Facebook di Dinky.

Dinky in AppLand

10,00 Iva Inclusa

di Arianna Florean, Massimiliano Filadoro e Sandro Pizziolo

Casa editrice: Dinky Donkey

Genere: Fumetto

Pagine: 48

Età: da 6 anni


Comments are closed.

Caricando...