#Tunué / Dorando Pietri, di Antonio Recupero e Luca Ferrara – Recensione

Redazione Geek Area

Avete mai sentito durante la vostra vita l’imperativo categorico di compiere un’azione? Quella sensazione che nasce dal profondo dell’anima e si tramuta presto in regola di vita o ossessione, a seconda se ci sia o meno la possibilità di soddisfarla. Una volta scoperto, questo fattore diventerà parte fondamentale delle vostre giornate e, più in generale, per la vostra vita. Perché lo fai? Ma chi te lo fa fare? Parole simili non bastano a mutare la passione in abitudine, perché ogni giorno il fuoco che brucia dentro di voi arde di nuova vita, fino a divorarvi completamente o rendere voi stessi una fiamma libera.

Leggere Dorando Pietri: una storia di cuore e di gambe, scritto da Antonio Recupero e disegnato da Luca Ferrara mi ha ricordato, ancora una volta, quanto la dedizione ad un obiettivo sia un aspetto fondamentale per vivere un’esistenza degna di essere vissuta. Una storia di cuore e gambe, perché questi sono gli elementi cardine della vita di Dorando: il primo volto verso una vita migliore con la sua promessa sposa, e le seconde unico motore per raggiungerla.

Pietri è un uomo con il cuore da campagnolo e le gambe da atleta professionista. La vita, nella sua imprevedibilità, mescolerà questi due elementi in modo imprevisto, legando la sua storia vera alla leggenda (sportiva e umana) che, in qualche modo, ha segnato profondamente un’epoca. La storia raccontata in questo volume (edito da Tunué) è romanzata al punto giusto, senza alterare la realtà dei fatti.

C’è una cosa che colpisce immediatamente durante la lettura, dalla copertina fino all’ultima pagina: lo sguardo del protagonista.

Gli occhi del giovane emiliano sono vivi, e raccontano la loro verità pagina dopo pagina. Non mentono, mai, e mai cedono alla stanchezza o alle sventure. I testi di Antonio Recupero sono calati perfettamente nella vita del paese di provincia a cavallo tra due secoli (Correggio, fine ‘800/inizio ‘900), mentre i disegni di Luca Ferrara sono immersi nei colori rustici e ingialliti della campagna: un connubio che fa ambientare facilmente il lettore nel contesto storico rappresentato.

Cosa resta nel cuore al termine della lettura? La semplicità di un giovane che ha dimostrato al mondo che si può tutto nella vita. Nonostante durante il racconto si parli anche dei momenti bui dell’esperienza da corridore professionista, Dorando non perde mai di vista il motivo per cui si sottopone a ritmi simili, restando sempre, in fondo al cuore, il ragazzo di campagna che ha corso più veloce del professionista figlio della patria.

Quando lo vedrete in libreria o in fumetteria, osservate bene questo volume e sfogliatelo a caso, fatevi accompagnare a casa da quel cuore e quelle gambe, ricordando una vita che è stata e sarà sempre un esempio per chiunque.

Dorando PietriNEW
  • Dorando Pietri
  • Dorando Pietri
  • Dorando Pietri

DORANDO PIETRI

IN PREORDINE

Una storia epica, di sport, coraggio e predestinazione

Autori: Antonio Recupero e Luca Ferrara

Collana: Traguardi

Formato: 17×24; pp. 144 a colori, cartonato

16,90 €


Comments are closed.

Caricando...