#ValiantComics / Svelato “Secret Weapon” miniserie di Eric Heisserer, Raul Allen e Patricia Martin

Lorenzo Cardellini

Questa mattina vi informavamo tramite un teaser della collaborazione tra lo sceneggiatore di ArrivalEric Heisserer, candiado anche all’oscar per il lavoro svolto con la pellicola, e la Valiant Comics. Da quanto mostrato non si poteva evincere molto, la sensazione era che si potesse trattare di un lavoro completamente nuovo ed ora ogni “mistero” è stato svelato tramite un lungo ed esaustiente articolo di Vulture.

La casa editrice americana ha infatti rilevato su cosa sta lavorando Heisserer: si tratterà proprio di una nuova miniserie, chiamata Secret Weapon che vedrà come protagonista un personaggio già noto, ovvero Amanda McKee alias Livewire. Lo sceneggiatore ha parlato proprio di Amanda, dicendo quanto segue:

Contiuavo a pensare a lei. Ho cominciato a sognare delle scene interessanti ed un’interessante esplorazione dei suoi poteri subito dopo aver iniziato a districarmi con lo script. Ho avvicinato Dinesh e Warren Simons e gli ho detto “Ragazzi ho un sacco di storie per lei” Ho molto chiaro il suo percorso. Vorrei darle un vero scossone, mi piacerebbe scrivere un fumetto che abbia lei come filo conduttore.

La sinossi della miniserie, la quale conterà quattro numeri ed uscirà a giugno, è la seguente:

Livewire si imbatterà in degli psioti che Harada aveva messo da parte in una struttura isolata a causa dei loro poteri apparentemente inutili: un ragazzo che provoca una debole bagliore nelle cose, una ragazza che comunica con gli uccelli ed altro. Vedendo del potenziale in loro, Livewire li raccoglie insieme per formare una squadra che si scontrerà con un nemico chiamato Rexo.

Heisserer ha poi aggiunto altro riguardo la gestazione della storia:

È basata sul fatto che sono sempre stato emotivamente affezionato a l’Isola dei Giocattoli Difettosi in Rudolph la Renna dal Naso Rosso. Ho cominciato a costruire questa casa per psioti ribelli che chiaramente non ce l’avevano fatta. Mi sembrava appropriato per ciò che è la Valiant in questo momento.

Il progetto sembra quindi molto interessante, sia per quanto riguarda la sceneggiatura che da tali presupposti appare decisamente fresca ed accattivante che per il comparto grafico, davvero spettacolare. Diverse tavole sono state mostrate ed il taglio dato da Raul Allen è formente moderno oltre che artistico, con una gabbia inusuale per i titoli Valiant (la quale ricorda molto l’Occhio di Falco di Matt Fraction e David Aja) che potrà sicuramente portare risvolti interessanti.

Sulla carta sembra essere un titolo estremamente promettente, ora non ci resta che attendere fino a quando non potremo avere il fumetto tra le mani.

In calce vi lasciamo la copertina del primo numero, le tavole e gli studi preliminari dei personaggi mostrati:


Comments are closed.