#Verticomics / Harpun

Francesco Sinisi

Harpun, è una storia tenera e leggera, a tratti divertente, alcune volte persino horror. È la storia di una ragazzina, Rachel, e di un ingegnere, Joshua. O forse è la storia che Joshua racconta a sua sorella, tramite mail, di come si sconfiggono le proprie paure e di come si uccidono gli incubi.

La cosa che colpisce maggiormente di questa storia è la precisa caratterizzazione dei personaggi di Giovanni Masi e il loro interagire. Rachel è una ragazzina un po’ strana: in un nordico paesino marittimo, gira scalza e mal vestita impugnando un arpione. Tutti la guardano con sospetto e timore, misti ad una certa riverenza. Perché? È quello che cerca di capire Joshua, da poco ingegnere, spedito dall’azienda per cui lavora su questa remota isola per farvi costruire una torre di comunicazioni, inconsapevole di tutta la storia che si cela intorno a questo incarico. Joshua, stralunato ed innocente, ha una sorella, Diane, piena di fobie, alla quale scrive via mail una sorta di diario di questo suo primo importante lavoro.

Le interazioni tra questi personaggi inteneriscono e lasciano affezionare il lettore che, insieme a Joshua, cerca di conoscere la storia di Rachel, aspetta di sapere se e quando arriveranno le risposte di Diane, matura la consapevolezza di un mondo più cattivo di quello che si immaginava e impara ad impegnarsi per migliorarlo.

Una storia coinvolgente, con un apparato grafico potente a cura di Federico Rossi Edrighi, ricco di neri, a volte poco chiaro ma per questo intrigante: il tratto forte ma schizzato costringe il lettore a soffermarsi su ogni scena, per coglierne tutti i dettagli nascosti.

Nato come webcomic gratuito nel 2011 e pubblicato un anno dopo dalla GP Publishing in seguito allo straordinario successo, oggi Harpun è riproposto da Verticomics in una nuova veste grafica più adatta al formato digitale mobile: il diverso font delle didascalie e del lettering delle parti raccontate nelle mail di Joshua alla sorella hanno migliorato la leggibilità su device, donando all’opera una veste più “pulita” e graficamente più omogenea.

La pregevole edizione digitale, acquistabile dallo store dell’applicazione all’accessibilissimo prezzo di 5,99€, contiene tutti i sei capitoli della saga e i racconti illustrati spin off Scappa! e Il diario dei Mostrincubi che ne completano il senso e l’ambientazione. A conclusione del sesto capitolo, un piccolo making of in cui viene raccontata la curiosa genesi di quest’opera.

La fruibilità dei fumetti digitali su Verticomics tramite scroll è altissima, decisamente comoda e scorrevole; la possibilità di una lettura anche offline è assolutamente funzionale alla stessa.

Solo due i difetti che ho potuto riscontrare: resta disagevole la ricerca della pagina random, soprattutto per opere così corpose, sempre più presenti nello Store; da iPad, invece (a voler essere proprio pignoli!), dispiace il mancato adattamento della pagina intera alla schermata: se nelle opere che nascono come verticalismi questa concezione viene meno, in opere digitalizzate a posteriori (vedi Saga, Anubi e quelle di Zerocalcare) la creazione e la sistemazione delle vignette all’interno della pagina ha un senso preciso che va fruito così come immaginato dall’artista.

Una pecca, sebbene a mio avviso importante, comunque trascurabile rispetto alla godibilità della proposta.

 

HARPUN: TUTTI GLI EPISODI + EXTRA

VERTICOMICS

 


Comments are closed.