#Warner / Il trailer della Justice League scena per scena

Redazione Geek Area

 Dopo tanta attesa, immagini, spoiler trapelati apposta e non, ansia e aspettative, ieri è stato rilasciato il primo trailer ufficiale di Justice League (quello del Comic-Con era un footage).

Analizziamo questi due minuti e mezzo e proviamo a farci un idea di cosa ci aspetta. Per chi fosse stato su Marte nelle ultime 24 ore con le orecchie tappate e gli occhi bendate lascio il link con il trailer intero:

https://www.youtube.com/watch?v=3cxixDgHUYw

 

(POSSIBILI) SPOILER ALERT!

 

Cominciamo con Bruce Wayne in viaggio a cavallo in un luogo desolato (e molto freddo). Il parka è identico a quello del Footage del Comic-Con quindi possiamo indovinare che il villaggio che Bruce osserva dall’alto di una cresta rocciosa sia quello dove si fa sbattere contro un muro da Aquaman. Volete la prova di quanto sia un maniaco dei dettagli Zack Snyder? Bruce è una persona ricca ed istruita, probabile che come tutti i figli della Upper Class americana ha praticato equitazione o il polo. Quindi il suo cavallo ha la sella inglese. L’ho già detto che Snyder è un maniaco?

Voce fuori campo. Bruce:“We have to be ready. You, me, the others. There’s an attacking coming from far away.” Diana:“Not coming, Bruce, here.”

Uno scambio di battute che fa pensare che Batman e Wonder Woman sappiano qualcosa già dall’inizio della storia, forse appresa da Luthor o dai dossier di Amanda Waller

 

Alle spalle di Stone possiamo vedere quello che sembra un Parademone, la fanteria di Apokolips. Il modello sembra quasi identico a quello visto nel sogno di Batman in BVS.

Diana fuoricampo chiede:“The others. Were are they?”

 

Ed entriamo nella parte centrale del trailer, dove vengono presentati gli eroi. Il primo è Arthur Curry alias Aquaman. Non c’è molto altro da dedurre ma lascio la gif qui sopratutto per il pubblico femminile. Non c’è di che.

Dal footage sappiamo che aiuta i pescatori portando pesce quando c’è alta marea. Qui lo vediamo anche salvare un pescatore su una barca rovesciata, lo porta al bar e gli lascia da pagare la bottiglia.

 

E arriviamo ad una dei due momenti che più ha fatto storcere il naso ai fan. La resa estetica di Cyborg (qui a figura quasi intera mentre trasporta un contenitore della stessa grandezza di una Scatola madre) è piuttosto grossolana. Il CGI sparato a mille non è piaciuta ai più. Quello che spero è che sia solo una resa grafica provissoria (i trailer spesso non mostrano gli effetti completi) e che nel film il tutto sia fatto meglio.

 

Cyborg al salvataggio del padre. Forse la scena si colloca appena dopo la sua nascita (accanto al dottor Stone c’è un uomo con il camice da laboratorio) oppure appena dopo la scena vista all’inizio del trailer con il Parademone e la Scatola Madre. L’arma usata da Cyborg sembra molto simile al cannone sonico visto spesso nei fumetti. La paura che lo trasformassero in un secondo War Machine cinematografico mi è in parte passata.

 

Ancora Cyborg in azione, mostrandoci stavolta quanto sia tosto l’ex giocatore di football. C’è da stabilire come si collochi questa scena in cui Cyborg placca un Humvee per salvare un poliziotto. Possibile flashback o guerriglia urbana?

 

Un dettaglio di Cyborg. La resa visiva è in effetti piuttosto grossolana, speriamo che il prodotto finale sia migliore. Già da ora però possiamo apprezzare l’outfit sfaccettato dell’armatura. Ricordiamo che il corpo dell’eroe afroamericano non è uscito da una catena di montaggio ma da un uso disperato e poco consono di una Scatola Madre, ci sta che non abbia neanche un centimetro liscio addosso.

 

Si passa a Barry Allen. Questa scena l’abbiamo già vista nel footage ma ora possiamo apprezzare meglio il covo segreto del Velocista Scarlatto. Non fosse per la tuta di Flash e per quell’inquietante miliardario in poltrona potrebbe essere la camera di un qualsiasi nerd.

Non vi fa strano che una persona che può correre alla velocità della luce possegga una bicicletta da passeggio? E non vi fa strano uguale che guardi Rick&Morty?

 

Finalmente possiamo dare uno sguardo alla supervelocità di Flash. E qui il paragone con l’omonimo televisivo è d’obbligo. Il costume del Flash cinematografico ha la strana capacità di non convincermi per nulla quando Barry è fermo, ed esaltarmi come un bimbo a Natale quando è in movimento. L’effetto della supervelocità poi sembra davvero ben fatto, rendendo il Flash di JL più veloce e scattante di quello televisivo

Interessante che Barry chiami Bruce “The Batman” con l’articolo. Oltre che un rimando alla Golden Age è anche un indizio sul fatto che il Cavaliere Oscuro nell’Extended Universe sia una leggenda e uno spauracchio anche per gli stessi eroi. Come Cyborg diceva nel footage: “Non credevo nemmeno che tu fossi reale.”

 

Ed ecco in azione The Batman. Oltre all’Effetto Spiderman (dove cavolo è attaccata quella Batfune?) qui possiamo vedere che Batman avrà più di un costume durante il film. Questo infatti sembra un outfit più corazzato e con armi letali in dotazione, adatto a battersi contro i Parademoni. L’ambientazione sembra un misto tra il terrestre (sullo sfondo) e alieno (guardate dietro il Parademone)

 

“They said the age of heroes would never come again.”
“It has to.”

Questa è stata la sequenza di più difficile interpretazione. Cyborg è deciso, Wonder Woman sembra soddisfatta, Aquaman rabbioso e Flash ha la migliore faccia da fesso vista in un trailer di cinecomics. A cosa guardano gli eroi? O a chi? La scena è inframmezzata dalla TagLine del film:“Justice for All”

 

Aquaman scatenato contro due Parademoni, oltre a mostrarci il tridente a cinque razze del Re dei Mari, mostra un panorama completamente alieno stavolta. Forse lo scontro non sarà tutto sul nostro pianeta.

 

Diana combatte in quello che sembra un museo o l’atrio di un edificio contro degli uomini in nero. Agenti governativi? Forse un flashback?

 

Ecco, questo NON mi è piaciuto. L’armatura di Cyborg che si chiude come una maschera ricorda troppo l’Iron Man della Marvel. Interessante però che abbiano aggiunto il volo alle dotazioni di Cyborg.

 

Questo invece mi ha fatto andare in estasi. Ottima la resa grafica dei poteri di Flash, ci ripetiamo, con cui schiva i colpi del cattivo di turno per poi disfarsene. L’effetto risulta ancora migliore se riuscite a rallentare la Gif.

 

“Quali sono i tuoi superpoteri?”
“Sono ricco!”

Secondo punto dolente. Se metà del popolo di internet è caduto dalla sedia dalle risate per questo dialogo l’altra metà, assieme ai pasdaran e allo zoccolo duro dei nostalgici ha urlato allo scandalo perchè Batman fa dell’ironia. Una battuta dal crociato incappucciato, non sia mai!

Interpretazione personale: Dopo gli eventi di BVS Batman sta riguadagnando fiducia negli altri (la manina di Diana, ipotizziamo) e quindi tende ad ammorbidire il suo carattere, sopratutto se deve relazionarsi con eroi che deve reclutare.

 

E come li spendi i soldi quando sei ricco? Niente di così banale come donne, alcol e macchine veloci ma un veicolo corazzato capace di arrampicarsi in un pozzo e suonarle ai cattivi ovvio. Qui il costume di Batman è identico a quello di BVS e il pozzo in cui è ambientata la scena sembra simile a quello da cui decolla Cyborg.

 

Questo è senza dubbio un flashback, che ci mostra Victor Stone prima della sua trasformazione, quando era un campione sportivo universitario.

Ora una carrellata di personaggi secondari ma che promettono di dare profondità agli eroi. Abbiamo nell’ordine:

 

Lois Lane. Superman potrebbe esserci in questo film, non lo sappiamo. La presenza di Lois toglie il dubbio?

 

Mera, moglie di Aquaman. Amber Heard non mi ha fatto impazzire come scelta per il personaggio, ma le foto promozionali non gli rendono giustizia e ora sono molto più convinto dopo averla vista sott’acqua. Dietro di lei su un piedistallo notate niente?

 

Infine il padre di Barry Allen. Qui come nei fumetti Allen Senior è in galera accusato ingiustamente dell’omicidio della moglie. Billy Cudrup torna in un film di supereroi dopo Watchmen, dove interpretava il Dottor Manhattan.

Le Amazzoni in carica contro i Parademoni. Questa scena promette di essere veramente epica su grande schermo. Peccato che nel trailer niente lascia intuire il contesto di questo scontro.

 

Qualcosa da dire sul comparto action di questo film? Personalmente sono molto ottimista. La nuova Batmobile è un evoluzione della precedente e più che un veicolo per combattere il crimine sembra un veicolo da combattimento urbano.

 

Finalmente vediamo J.K. Simmons nei panni del Commissario Gordon. Il dialogo tra il pipistrello e il commissario è interessante: allude al fatto che Batman ha collaborato con altri eroi in passato (Robin, il rumoreggiato film stand alone di Nightwing) oppure è semplice sarcasmo? Quello di Aquaman è di sicuro sarcasmo.

E parlando di Momoa:

L’impressione è che in questo film si sia divertito come un bimbo al Luna Park.

 

Appuntamento al 27 Novembre 2017.


Comments are closed.

Caricando...