#EdizioniInkiostro / Ed Gein – La madre di tutti i serial killer

Fabrizio Mancini

Ci ricordiamo sempre il nome dell’assassino e quasi mai quello delle vittime, ci avete fatto caso?

Perché il male ci resta sempre impresso nella mente e se ne parla così tanto che i loro nomi risuonano continuamente, rimanendo saldi negli anni. Ed Gein è veramente la madre dei serial killer, perlomeno quelli da profiling, e i motivi sono tanti.
Intanto Ed Gein potrebbe essere addirittura estraneo a questa definizione, poiché per l’FBI si definisce serial killer quando le vittime sono 3 o più. Nel caso di Ed Gein siamo alle 2 accertate, e questa apparente estraniazione lo trasforma in qualcosa di tremendo, perché anche senza raggiungere numeri incredibili di vittime, è entrato di diritto nel pantheon degli incubi.
Ma perché la madre? Mai definizione fu più azzeccata.
Jacopo Masini scava a fondo in questo titolo, spaziando su vari fronti della vita di Ed, dall’infanzia alla morte, passando per le reazioni delle persone. Se non avete mai sentito parlare di Ed Gein (ma dove siete vissuti?), è il momento giusto per scoprire l’origine di tante terribili storie, alcune di fantasia, ispirando autori che hanno creato tra gli incubi più incredibili, alcune reali, più precisamente quelle che lo contraddistinguono.
Le pratiche adottate da Gein, non nell’atto dell’uccisione, ma nel rituale che ne segue hanno scalfito le menti di chiunque ne abbia anche solo sentito parlare, figurarsi di chi se le è trovate davanti. Masini ce le racconta, in maniera cruda come deve essere. Aiutato da Francesco Paciaroni, che devasta i volti, li esagera con un tratto inquietante e disumano.
Insieme ci parlano di un uomo disturbato, la cui mente fu plasmata da un madre oppressiva e autoritaria, generando al suo interno un contrasto unico tra le sue spinte sessuali e le leggi materne.
Se siete come me, amanti delle storie sui serial killer, conoscerete di sicuro tutto questo, ma avrete il piacere di poter vedere questo gelido e furioso contrasto che la coppia Masini-Paciaroni mostra con terribile lucidità, mettendo su carta un personaggio complesso, con tutta la sua angoscia, il suo dolore, il suo cinismo.


Comments are closed.

Caricando...