#MarvelComics / Nasce Create Your Own tra polemiche e critiche

Matteo Gatta

Marvel lancia Create Your Own, applicazione che permette a chiunque di creare i propri fumetti tramite modelli di personaggio, sfondi, ballon, onomatopee, manipolazione di formati e disposizione di vignette.

Sul sito vengono elencate, ovviamente, anche le condizioni d’uso. Fra le quali troviamo le prevedibili restrizioni riguardanti sesso, violenza esplicita, nudi, discriminazione, diffamazione. Ma vi sono altre restrizioni che sembrano in netto contrasto con i contenuti comunemente presenti nelle storie della casa editrice: niente armi da fuoco, morte proibita come argomento o evento delle storie, proibito sensazionalismo (fra cui alieni, api assassine, gossip e scandali) ma anche medicinali, vitamine e integratori per diete.

L’elenco prosegue, proibendo contenuti che potrebbero spaventare bambini piccoli o genitori. Troviamo anche politica, stili di vita alternativi e argomenti controversi.

Questa iniziativa nata per dare sfogo alla fantasia dei lettori e a futuri narratori, sembra impedire lo sviluppo della creatività in modo soddisfacente.

http://

Se possiamo trovare le critiche di artisti come Alex De Campi e Jemma Salume (nel tweet), il noto sito Bleeding Cool invece pone l’attenzione su un altro punto, in maniera particolarmente provocatoria: Marvel tiene per sè ogni diritto di riproduzione ed utilizzo.

Non crediamo sia un modo per risparmiare sui costi ed evitare di pagare sceneggiatori o disegnatori. Tuttavia, il progetto Create Your Own non parte molto convincente, mettendo in dubbio il rispetto verso il lavoro e la professionalità dei fumettisti di ogni genere.

Fonti: Marvel.comCBR.com | BleedingCool.com


Comments are closed.

Caricando...