#saldaPress / Predator: Fire and Stone – Recensione

Fabrizio Mancini

Se pensi di poter dare la caccia ad un Predator, forse stai sbagliando di grosso

Le prime 30 pagine sono un bicchiere d’acqua per un assetato, volano in un attimo. Galgo sveglia i suoi due compagni dal criosonno, ma c’è un intruso a bordo da scovare e non possono nemmeno usare armi da fuoco o rischierebbero di bucare la carena e fare una finaccia.  Purtroppo alla fine di questo capitolo arriva subito un grande colpo di scena che mi impedisce di parlarvi a fondo di altri eventi, ma posso darvi delle sensazioni e qualche descrizione.

Se ricordate bene, Galgo è un vero bastardo, di quelli che se solo ne aveste la possibilità, lo predereste a pugni. Egoista e opportunista, ma anche un tipo tosto, di quelli che non si intimidiscono facilmente, eppure anche una canaglia infame come lui può provare un minimo senso di colpa. Avete presente la prima grande scelta da infami di Galgo? Lasciare su LV-223 i suoi compagni, beh dovrà farci i conti, e forse anche uno come lui non è del tutto da buttare.

Predator è sicuramente uno dei migliori della saga di Fire and Stone, per spirito affine al nome che porta e per il meraviglioso effetto “callback” che si insidia in tutta la serie, seminando in tutta la serie grandi eventi e piccoli dettagli che vengono ritirati fuori al momento giusto.

I testi di un impeccabile e eclettico Joshua Williamson, a cui si può far notare la massimo che una certa situazione forse sarebbe stato giusto approfondirla, ma per il resto è travolgente.

I disegni di Christopher Mooneyham ( sue anche le chine dei primi due capitoli, gli altri due affidati invece a John Lucas) sono estremamente moderni, volti e corpi squadrati, ma semplici, a differenza del Predator, che in molti primi piani e splash page è eccezionalmente denso di tratti, una bestia con un esperienza di caccia praticamente infinita, che ne porta i segni con orgoglio. Tutto reso splendidamente dai colori brillanti ti Dan Brown

 

Manca solo l’ultimo, a chiudere il ciclo: Prometheus Omega Fire and Stone, in uscita il mese prossimo.

[amazon_link asins=’8869192539,8869192547′ template=’ProductCarousel’ store=’geekare-21′ marketplace=’IT’ link_id=’77b9b645-9e19-11e7-b5b5-17bc19fe115e’]

Comments are closed.